16 ottobre 2008

Vado via dall'Italia: un figlio in meno?

Ieri ho visto Saviano su Matrix. Ho rivisto quegli occhi che sembrano spenti, il volto scuro, ho seguito il suo dito che toccava ora la fronte, poi il naso con mosse veloci, sfuggenti quasi a cercare invano un punto fermo un centro di gravità. Poi ho visto all’improvviso quel lampo di luce negli occhi, un flash. Ecco!! Ora l’ho riconosciuto. Ora è quello che un giorno, scorrendo fra i banchi di una libreria ho visto un libro di mafia. Si La solita inchiesta di mafia!!. Ho aperto la copertina ed ho visto sul quel volto lo stesso lampo di luce. Ecco si, questo non è lo stesso libro di mafia!! Roberto non è un normale meridionale. E’ un meridionale diverso, E’ ‘un figlio maledetto, maledetto dalla sua terra, maledetto dai suoi fratelli, maledetto dalla sua matrigna che l’ha fatto nascere con quel fuoco dentro, e quel lampo negli occhi. Lui è come un cuculo. Nasce e vive insieme ai fratelli, ma non sono suoi fratelli. Loro appena nascono succhiano dalle tette della madre mafia, la mafia è nell’aria che si respira, mafia è il companatico che si mangia col pane, mafia è nel gioco al pallone, e tu non sai che è mafia. Fai le fiaccolate, fai i cortei contro quella cosa che gli altri chiamano mafia, sei convinto che sei contro quella cosa là, che ti batterai contro quella cosa là, e tu non sai che l’amicizia del tuo amico, il bacio di quella ragazza, quella è mafia. La mafia è tutto. La mafia non è la criminalità, non è né Antistato né contro lo stato . La mafia è. Per tutti la mafia è la tua vita , è dentro di te, fa parte di te. Poi nasce il diverso, il maledetto, quello che è fatto male, “u’ malasurtato” , Lui non lo fa per cattiveria, lui è fatto così, e quando lungo il corso, si fanno i sorrisi, il darsi le gomitate, contro l’appuntato, o contro quello che loro considerano “lo scemo” , è lui che scatta. <Ma che gli ha preso a Roberto??> <Ma perché fa così??>> Lui ha il fuoco dentro, ha il diavolo in corpo. E poi piano piano gli amici se ne vanno da lui, lo allontanano e lui è solo. Solo con la sua solitudine, solo col suo fuoco dentro, col suo diavolo in corpo. <Ma perché fa così???, che gli hanno fatto??? Gli hanno forse ucciso un parente??? Hanno dato fastidio alla sua fidanzata??, lui si è fatto i soldi parlano male di noi, e noi??? > Vai Roberto , vai lontano da questa terra maledetta. Gli eroi sono eroi da morti, e noi ne abbiamo abbastanza di eroi, siamo stanchi di eroi. Il tuo fuoco non si spegnerà mai, il tuo diavolo in corpo e quel lampo di luce negli occhio non si spegnerà mai, solo se tu andrai lontano dalla tua terra maledetta, dai tuoi fratellastri , dalla tua matrigna. Và Roberto, Va dove ti porta il cuore… và dove ti porta il coraggio, E ….grazie di esistere!!!

Posta un commento