24 luglio 2011

Abbiamo ragione noi e torto loro!


Ieri una giornata strana , per me, tappato in casa incollato agli schermi fra pc e tv. Aspettavo con ansia l'inizio del corteo a Genova. Dieci anni non sono bruscolini e sentivo ancora tutta dentro di me la rabbia e l'impotenza dei soprusi e della violenza gratuita subita dieci anni prima. Avevamo ragione noi e torto loro!. Avevamo ragione quando dicevamo che l'acqua era un bene pubblico, quando dicevamo che il nucleare era una follia, quando sopratutto dicevamo che la globalizzazione era il male , che ci avrebbe fatto del male, che ci avrebbe portato crisi e catastrofi.         Avevamo ragione noi. Loro la crisi, noi la speranza!. Loro erano asserragliati nei loro recinti metallici erano impotenti nella ragione, ma forti nella violenza e nell'arroganza.
Ripensavo ai centinaia di compagni con la testa e le ossa rotte, poi ai volti sconfitti e mansueti, dei prigionieri uscire dal carcere. I volti tumefatti, zoppicanti, le braccia fasciate al collo. Non volevano parlare, volevano rimanere nel silenzio.....segue