10 febbraio 2012

Che poco poco gli sta dicendo male!



Certo un pò se la cerca lui, un pò però è proprio sfigato il sindaco Alemanno.
La settimana scorsa aveva valutato i dati meteo con abbastanza sufficienza. Non solo aveva fatto una ordinanza in perfetto stile democristiano le scuole sono aperte però chi non ci vuole andare non ci va , e non solo non aveva disposto l'obbligo delle catene ai suoi amici e camerati e suoi elettori i tassisti , ma non aveva nemmeno procurato che sò un paio di treni di catene o di gomme da neve per i bus. Ma si sa l'ATAC è piena di dirigenti ( assunti 900 a chiamata diretta in soli due anni e tutti amanti , parenti, camerati, amici dei potenti ) che come mestiere facevano i camerieri, , le escort, le massaggiatrici, i guardiani notturni, i vigilantes, uno aveva una scuola di arti marziali ecc ecc e che quindi che ne potevano sapere di gomme da neve, di emergenza ghiaccio.
Risultato?: Abbiamo ancora una volta fatto ridere il mondo!

In tutte le tv sbraitava che nessuno gli aveva detto quanti cm di neve sarebbe caduta, a che ora, la zona precisa di roma, quanto sarebbe durata la neve. E sopratutto la caduta dei rami degli alberi a roma per la neve , era dovuto al fatto che i pini di roma non sono abituati alla neve perciò si sono spezzati. Gli stessi rami di pini sottoposti alla stessa quantità di neve , ma che si trovano in Val D'Aosta non si sarebbe spezzati. Loro sono abitati! Così ha cercato di scusarsi il primo cittadino di Roma dimostrando una erudita conoscenza in fatto di botanica.( ma poca di fisica) ( alla trasmissione di Telese e Porro su La 7)

Oggi invece, si è detto il sindaco, non mi fregate. Ha predisposto la chiusura di tutto e di più . Blocco della circolazione delle auto in tutta Roma, Tonnellate e tonnellate di sale a disposizione, migliaia di pale a disposizione dei cittadini e volontari. Ruspe , mezzi cingolati, esercito polizia e carabinieri messi a disposizione in tute bianca come se dovessero partecipare alla campagna di Russia.....
Ma il tempo si è preso gioco di lui. Solo qualche fiocco di neve è caduto sul Gianicolo senza nemmeno posarsi per terra!

E' nato proprio sfortunato il sindaco Alemanno,