20 febbraio 2017

Enti Inutili ,ma inamovibili

Sapete quante sono gli enti inutili che dovevano essere dismessi fin dal 1998 e che ancora sono vive e vegeti e mangiano risorse oltre 10 miliardi annui?
Ben 500 .. tra cui tra le altre la
  • Fondazione centro studi transfrontaliero del Comelico e Sappada, 
  • il Centro di documentazione di storia della psichiatria in Emilia Romagna 
  • l’Istituto di beneficenza Vittorio Emanuele III. 
  • Unione nazionale per la lotta contro l’analfabetismo, 
  • Istituto per lo sviluppo agroalimentare, 
  • l’ Ente nazionale per il microcredito, 
  • l’Arcus 
  • l’Enit.
  • L'Opera nazionale dei figli degli aviatori; 
  • l’Opera nazionale per la maternità e l’infanzia dei fanciulli; 
  • l'Opera nazionale combattenti.
Per velocizzare il processo di liquidazione degli enti inutili era stato creato un ente, l'Iged è costato invece, a partire dal 2000, 99 milioni e 581mila euro. E' stato sciolto lo stesso Ente che doveva sciogliere ma è ricomparso inglobato nell’Ispettorato generale di Finanza, dove continuano a lavorare alcune decine di dipendenti.
E gli Enti inutili sono tutti li, vivi e vegeti e lottano contro di noi.

Ma Renzi pensava di sciogliere il solo CNEL con una riforma della Costituzione, quando sarebbe bastato senza nessuna legge, di fatto risparmiare i 10 miliardi che ci costano i veri enti inutili.
Ma questi vivono si sana e robusta costìituzione e camperanno per mille anni ancora!