18 giugno 2012

Monti fra amici


Monti invitato da Repubblica con Scalfari e il direttore di repubblica si è trovato a casa sua , fra amici. 
E come succede in questi casi ,si è aperto e ha detto più di quanto avremmo voluto ascoltare da lui. 
Ad essere stati accorti.
Fra le tante esternazioni, fra una battuta scherzosa e l'altra, alcune mi hanno perticolarmente colpito e che stanno alla base del suo pensiero ( e parole) .
Prendo a mo' d'esempio il concetto espresso quando ha detto più o meno :
" Noi avremo voluto applicare la patrimoniale, ma non abbiamo gli strumenti adatti!"

Beh come scusa non regge, E al pari di quando noi ragazzini, non avendo studiato, dicevamo che ci era morta la nonna , lo zio, e di volta in volta tutti i parenti fino alla settima generazione!

Nessuno ci credeva, ma qualche volta ci andava bene , trovando qualche insegnante compiacente. 

Così è stato anche per Monti. 
A trovare dei giornalisti "seri" si sarebbe potuto replicare che aumentare le tasse in maniera progressiva, o introdurre il falso in bilancio con pene più severe, o mettere una percentuale seria ai capitali scudati, invece dei ridicoli 2% ( tanto visto che si era trovato lo strumento tanto valeva applicare una aliquota seria), o introdurre la norma che anche le società che hanno trasferito la loro sede legale in paradisi fiscali da un anno, anche per loro vale il reato di evasione fiscale accertata pregressa, e tante altre piccole norme di questo genere senza nessun stravolgimento di nessuna norma costituzionale.
Si è vero! Questo non sono proprie tasse sul patrimonio, ma potevano apparire come un segnale di maggiore "equità" . D'altra parte gli strumenti legali e legislativi, per il taglio delle pensioni ( approvate in solo tre giorni) o la legge sulla libertà di licenziamento o sul pareggio di bilancio o sull'IMU ( questa in piccola parte tassa sul patrimonio-ma per la povera gente-) si son trovati.
E' vero! Tutti con decreti e tutti con il voto di fiducia-strumento questo utilizzato anche dal passato governo. Ma con lo scandalo dell'opposizione, e qua invece con il loro beneplacito-  
Ma forse gli strumenti a cui si riferiva Monti erano gli strumenti di accertamento del patrimonio immobiliare e non.
Certo ed è qui che si sarebbe dovuto fare una riflessione . Come mai vi sono tutti gli strumenti per accertare una evasione fiscale per i lavoratori e pensionati tanto che Equitalia ci appare come un vampiro , ma solo per chi le tasse le paga da sempre e tutte, e niente o quasi niente vi è per i grandi evasori, per i grandi patrimoni?

Come mai è tanto semplice e immediato reperire danaro fresco per le casse dello stato togliendo l'indicizzazione alle pensioni e non i vitalizzi e le prebende ai politicanti, manager e dirigenti dello Stato , e non a chi esporta capitali all'estero , e non a chi sposta fittiziamente i propri affari nei paradisi fiscali, e non aumentare le tasse in maniera proporzionale a chi più possiede, e non togliere o limitare drasticamente i doppi e tripli incarichi?

Eppure questo poteva essere una occasione d'oro. E Monti il governo giusto, visto la larga maggioranza e il largo consenso da parte dell'opinione pubblica dopo il drammatico e ridicolo governo del bunga bunga e della nipote di Mubarak!.
Ma niente di tutto questo è stato fatto e il grande consenso e popolarità è stato tutto speso per far passare norme e leggi criminali contro i lavoratori, precari giovani e pensionati.

Forse perché questo Stato è uno stato classista? Perchè, come diceva un vecchio aristocratico romano,

 "Io son io e voi non siete un cazzo?"