27 maggio 2017

Mille occhi ci guardano

Ma voi di sicuro lo sapete che col nome simpatico di Serpico tutti i movimenti dei nostri conto correnti sono tenuti sotto stretta sorveglianza dall'Agenzia delle Entrate!
Lo scopo dichiarato?
Essere informati se le vostre spese e movimentazioni bancarie sono in linea con il vostro reddito e sopratutto verificare che il vostro reddito dichiarato sia in linea con quello depositato.
Il tutto in tempo reale.
Ogni operazione che si effettua sul o sui vostri conti viene spedito telematicamente ad un Computer dell'Agenzia attraverso un sistema di flusso informatico chiamato Sid (Sistema Interscambio Dati). Un software abbastanza semplice e collaudato, appena avverte la soglia di allarme (preimpostata per qualsiasi operazione o afflusso di danaro in ingresso o uscita o qualsiasi operazione "" a rischio""), fa scattare l'allerta all'addetto dell'Agenzia.

Pensavate che il tetto per il pagamento in contante fosse solo una questione ideologica o per buoni e motivati motivi?
beh! non lo è!
Perché tutto questo vale per la massa, per per lavoratori, pensionati, impiegati e ceto medio basso.
Tutti gli altri hanno conto all'estero e sono esentasse.

Quando versate o prelevate dal vostro conto , voi pensate che lo fate in segreto. In realtà mille occhi virtuali vi stanno a guardare!
Il 730 on line ecco che diventa un gioco da ragazzi!

Non ne può fregar de meno!

E' scoppiato la polemica fra i fedayn delle opposte fazioni circa via Primavera e le foto che continuano a circolare sull'asfalto si asfalto no, buche riparate si o no!
Si continua a guardare aspetti particolari , ma solo per dire se era rigore o no senza guardare per intero i 90 minuti della partita ( visto che di fanclub si tratta)
La Raggi ha messo a disposizione 85 milioni di euro spalmati in tre anni per la manutenzione delle strade.  di cui 2 per sapere dove sono le buche!!!!

Le strade di Roma sono circa 6.000 km e tutte da riparare. Chi più, chi meno.
Non basta tappare le buche più grosse, che inevitabilmente si riapriranno nel giro di qualche settimana. Ma di interventi sostanziosi.
Una stima al ribasso indica che ci vorrebbero circa un miliardo e qualche anno per ripararle tutte.
Ora la domanda da farsi è: 85 milioni in tre anni sono da considerarsi adeguate rispetto all'enormità del necessario? O è solo un bagnarsi gli occhi per poter dire che si sta lavando la faccia?
Se il rapporto fra risorse destinate e quelle necessarie è adeguato all'importanza del problema allora si dovrebbe arrivare alla conclusione che alla Raggi delle buche di Roma non "ne può fregar de meno!

25 maggio 2017

CI vogliono le manieri forti!!


E' stato condannato ed espulso cittadino di origina siriana accusato di far parte di una cellula jihadista.
Sulla sua pagina di Facebook e di Twitter vi erano frasi e video inneggianti ad ISIS , alla guerra santa, canti e foto. Questa la prova della sua appartenenza a cellula jihadista.

Ma sul suo cellulare e sul suo pc , messo a setaccio dalla polizia informatica scientifica non vi è traccia di un collegamento a quei siti, ne di account proprietari. Niente di niente. Nemmeno fra i collegamenti cancellati.

Allora?
Ma sicuramente si collegava attraverso un Internet Point non meglio precisato è stata la risposta degli organi repressivi
Mandato via con urgenza.

Il prezzo da pagare

C'è terrorismo e terrorismo.
Il terrorismo di una volta, colpiva re, imperatori, dittatori, gerarchi fascisti. Insomma uomini di potere. Certo quando una bomba scoppia gli effetti si allontanano dagli obbiettivi, e qualche innocente poteva anche essere coinvolto.
Ma l'obbiettivo era raggiunto.
Erano i potenti ad avere paura e si dotavano sempre più di macchine blindate, di scorte armate. Questo era uno dei motivi per cui questa forma di ribellione era inefficace e forse, controproducente.

Questo invece che chiamano terrorismo colpisce solo la povera gente, i locali e gli edifici che la gente comune frequenta, ristoranti, bar, sale di concerti , stazione di pullman. Dove si ammassa di più la gente, là dove si svolge la vita quotidiana, perché occorre che si faccia più vittime possibili, fra la povera gente. Le vittime non sono simboli del potere, il potere non viene intaccato, ma anzi rafforzato e quindi l'obbiettivo non è il potere l'atto non è contro il potere
Ma questo cosa produce?
E' una lotta contro il potere o solo un modo per incutere paura diffusa, terrore, senso di insicurezza, richiesta di un aiuto superiore, senso di impotenza. Richiede uno Stato forte, autoritario, militarizzato, nella speranza di sentirsi protetti. E se lo si dà questo verrà visto come un senso di benessere, di soddisfazione. Più polizia e forze armate si vedranno per le strade più ci si sentirà al sicuro. Ma è solo illusione. Insieme a questo si accompagna la diminuita libertà del singolo e della collettività E' il prezzo da pagare diranno. O invece è l'obbiettivo di questo che chiamano terrorismo?

E allora questa forma che chiamano terrorismo che cosa agevola, chi favorisce dove porta. Esattamente la dove vuole l'intenzione di questi che chiamano "terrorismo".

23 maggio 2017

Non bastano più i pannicelli caldi!

Nel paradiso fiscale di Malta si scopre che l’Italia è di gran lunga il Paese straniero più rappresentato
Tra i nomi più rappresentativi la senatrice Laura Bianconi, ex Forza Italia, ex Ncd, l siciliano Benedetto Adragna, anche lui senatore,manager toscano Giorgio Moretti, Jacopo Mazzei, esponente di una storica famiglia fiorentina che di Renzi è amico e finanziatore.
Ma ce ne anche per i grillini Enrico Cantone consigliere regionale della Toscana, famiglia Rocca del gruppo Tenaris, lda Fendi, una delle cinque sorelle , ma non quelle petroliere, ma della moda, Riccardo Zacconi, l’imprenditore italiano . Catello Marra fratello di Raffaele, l’ex braccio destro della sindaca di Roma,l’attrice Francesca Rettondini, criminologo Vincenzo Mastronardi, docente all’Università di Roma, La Sapienza che invitò a tenere una lezione sulla gestione del panico nientemeno che Francesco Schettino, e naturalmente non poteva mancare Flavio Briatore.
Davide Serra
, un finanziere noto per il suo impegno a favore di Matteo Renzi,

Ma la lista è troppo lunga e attraversa l'alta società italiana trasversalmente dal punto di vista politica, che affaristica, dallo sport agli affari, dalla cultura, all'arte.


Come si fa ancora a dire che la corruzione è solo dei partiti politici. La corruzione e il malaffare attraversa tutta la società alta.
O si cambia radicalmente approccio, o non c'è speranza. Non bastano più i pannicelli caldi

La colpa è dei caporali?

E' iniziata la campagna della raccolta dei pomodori nel foggiano. Tutti gli extracomunitari, come si chiamavano una volta, a raccolta.
Quelli che i "benpensanti " continuano a chiamare "caporalato" ma che in effetti sono solo dipendenti di società di Body Rental, lavoro in affitto, perfettamente legali, li assoldano a 2 euro all'ora. Meno i diritti per la società , e le spese per il trasporto.
Tutto in regola! 

Tutto legale!. 

La polizia quando ferma i camioncini si limitano solo a multarli per il fanalino spento o per troppi passeggeri caricati rispetto alla carta di circolazione.
Ed hanno anche fatto una legge sul nulla!.
Quella sul caporalato!
Una categoria che da decenni non esiste più! Fin dalla legge Treu teorizzata da Marco Biagio , fatto poi beato!
E cosi inizia la giornata a 32-36 gradi sotto il sole, con una sola bottiglietta d'acqua piegati tutto il giorno per 12,16 ore al giorno.
Per evitare di continuare a pagare all'impiegato della società di lavoro interinale, le spese di trasporto, dormono sul posto di lavoro, col permesso del padrone del terreno.
In capanne e rifugi di fortuna, giusto per cucinare un po di cus cus, o delle patate o del pollo comprato al supermercato e che mangiano in comunità. Una lavata con una canna da cui esce l'acqua , gentilmente messa a disposizione dal padrone, e un po più lontano una buca dove fare i bisogni corporali. Una corda per lavare i panni e asciugarli

Ma allora se non sono i caporali i colpevoli, allora sono i padroni dei terreni che sfruttano la manodopera! Insomma qualcuno sarà colpevole della situazione disagevole di questi uomini!?

Ai proprietari viene data dai 10 a i 20 centesimi a cassetta dalle società di intermediazioni, o direttamente dalle multinazionali della distribuzione.
Prendere o lasciare. 
Se questi non dovessero risparmiare sul lavoro di raccolta dovrebbero chiudere e vendere i terreni alle società elettriche che li riempirebbero di pannelli solari!!.
Come colpevolizzare chi lotta per sopravvivere?
Entrambi gli a
nelli della catena lotta per la sopravvivenza 
E' come per l'IVA ognuno paga poi si gira dietro e prende quello che ha versato. Solo l'ultimo paga, si gira e non trova più nessuno!

Allora siamo veramente sicuri che la colpa è di una categoria che ormai non esiste più e che è legalizzata!
E' se fosse colpa di un sistema che ha messo al centro il profitto piuttosto che l'uomo?

20 maggio 2017

Ma una forma di lavoro può essere stupida?


Oltre al lavoro flessibile, precario, saltuario e le 46 forme di precariato confermato dal Job Act ora nasce anche lo Smart Working detto altresi lavoro agile. In realtà è lavoro
de-socializzato, precario e ancora più in bilico
La cosa funziona così!

Tu inventati una cazzata qualsiasi , gli ci metti un nome inglese ed ecco che il lavoratore già precario diventa ancora più precario e sempre con meno diritti.

19 maggio 2017

C'è debito e debito

E' diventato di moda e quindi entrato nel senso comune che il debito pubblico italiano sia dovuto, a seconda del partito che emette la sentenza, o alla corruzione, o dal fatto che abbiamo ( i lavoratori) vissuto al di sopra delle proprie possibilità e varianti sul tema.

Poi se si analizzano i dati degli altri paesi ci si accorge che per esempio la Francia è travolta dal debito
In 10 anni il debito pubblico passa dal 64 al 96% del pil, la Spagna al 98% , il Belgio al 106% e persino la Germania sfonda il limite del 60% con il suo 76%

Poi si guarda fuori dalla UE e si vede il Giappone con il suo 245% e gli Usa con il suo 104% e il Canada con il 94%

Paesi che si ritengono spendaccioni e paesi virtuosi, paesi ricchi e paesi che hanno una crescita al disopra della media tutti accomunati da un debito pubblico ritenuto alto.
Poi arriva la Cina da tutti ritenuto giustamente statalista che ha il 43% del debito E' anch'esso in crescita con numeri a due cifre!

Ma allora è vero che è il debito pubblico che fa la differenza o oppure è la natura del debito che farla?

Continuare a bombardarci con il debito che è il male senza chiederci che forse è giunto il momento di vedere come e per cosa si spendono quei danari che fanno diventare quel debito virtuoso o vizioso?

Non è forse il continuare a pagare gli istituti finanziari con interessi assurdi invece che in investimenti che fa la differenza e rende quel debito più o meno produttivo?

Chi si rivolge alla giustizia rimane giustiziato!

Avete mai subito una truffa , magari accettando assegni che si rilevano non coperti?

Chi ne è stato soggetto è vittima più volte!!
La prima perché è stato pagato con cartaccia che non serve a nulla
Ma si potrà dire si fa la denuncia e ci si rivale!

Seconda volta vittima.
Il reato penale non esiste più e nemmeno quello per truffa per gli assegni risultanti senza copertura. Perché deve essere dimostrata la mala fede e l'inganno
Ma allora ci si rivolge al giudice per pignorare i beni. Almeno si tenta di recuperare il minimo


Terza volta vittima
Il "colpevole" ha un reddito minimo sufficiente al proprio sostentamento e a quello della sua famiglia. Macchine e strumenti di lavoro o mobili o quant'altro non possono essere pignorate e quindi niente.
Ma ha una casa di proprietà e allora si fa istanza al giudice per il pignoramento


Quarta volta vittima.
La causa dura dai 10 ai 15 anni, nel frattempo, perizie, avvocati, spese per ogni atto del tribunale, volture di tutto e di più è a carico di colui che ha intentato l'atto e quindi della vittima dell'inganno.
Si però una volta arriverà alla fine


Quinta volta vittima
Il bene immobile viene messo all'asta secondo una valutazione di un geometra incaricato dal giudice ( e la cui parcella la paga sempre la vittima) e che rappresenta il prezzo base per l'asta.
Si però alla fine qualcosa si recupera


Sesta volta vittima
Le prime aste vanno deserte perché sono frequentate da personaggi diciamo discutibili e intercorrono spesso accordi fra di loro per chi se lo deve aggiudicare e a che prezzo. Gli estranei vengono , spesso, fatti desistere dal partecipare alla gara.
Risultato?


Settima volta vittima
Ci si può ritenere fortunati se ci si rientra di tutte le spese che hai sopportato, e che avrai dovuto esborsare al massimo entro 60 giorno dalla fattura e tutti e subito


E poi la ciliegina sulla torta quando il tuo avvocato ti presenta la parcella( salata)  e ti dice Hai visto che abbiamo vinto!!!

Chi si rivolge alla giustizia alla fine è giustiziato!

Per salvare i irisparmiatori



Pressing Ue sull’Italia: «Vi serve una bad bank» Il governo e i politici ( tutti) all'unisono Obbediamo!
Ma cos'è questa bad bank?
Lo dice il nome stesso. Tutti i titoli in sofferenza, tutte le cattive obbligazioni, derivati fatte solo di cacca e merda sia nello stato liquida che solida , che tutte le banche possiedono le versano in questa banca che li acquista . Con l'impegno che è anche la sua "mission" che prima o poi a qualcuno li rifilerà!
Dov'è il vantaggio per le banche?
Che le banche "inquinate" si liberano della monnezza e delle sofferenze che pesano sui propri bilanci . Ne escono quindi lindi e puliti.
Ma cos'è questa bad Bank .
Nell'ipotesi, è formata quota parte dalle stesse banche che rovesceranno in questo calderone la monnezza , ma sopratutto sarà formata dallo Stato ( attraverso Cassa Deposti e Prestiti , sempre lei) che fornirà garanzia ai compratori e ai clienti e che comprerà questi titoli dalle banche.
Dov'è il vantaggio per la Bad Bank? 
Che lo Stato, con i soldi dei contribuenti, salverà le banche in sofferenza o in procinto di fallire per il possesso di titoli monnezza o per aver fatto prestiti " di favore" Ma diranno che avranno salvato i "risparmiatori"

Una operazione di alta ingegneria finanziaria che consentirà alle banche di lavare i panni sporchi nelle nostre fontanelle!