26 luglio 2012

Donne per Taranto protestono


Oggi il Comitato Donne per Taranto si è dato appuntamento a Roma per protestare contro la logica che vuole la contrapposizione lavoro ed inquinamento. 
Mentre il gip Patrizia Todisco  ha firmato il provvedimento di sequestro (senza facoltà d'uso) degli impianti dell'area a caldo dell'Ilva di Taranto e misure cautelari per alcuni indagati nell'inchiesta per disastro ambientale a carico dei vertici Ilva, i lavoratori usciti dallo stabilimento siderurgico protestano contro il provvedimento di chiusura e si appestano ad occupare le vie di accesso alla città
E' la logica della guerra fra poveri.