19 agosto 2012

E' un vecchio film


«Ne sono consapevole. Il nostro impegno è fuori discussione. La strada indicata dal ministro Clini e, mi pare, anche dal procuratore Sebastio, che deve vigilare sull’esecuzione dei provvedimenti, è quella giusta. Corretta sul piano formale e su quello sostanziale: spingere l’azienda a adottare le migliori tecnologie esistenti, renderla all’avanguardia tra le imprese siderurgiche europee in tema di sostenibilità ambientale. La sfida diventa trasformare un problema in opportunità garantendo all’azienda una prospettiva e un futuro compatibili con gli interessi della comunità di Taranto e del nostro paese. Tutto nel pieno rispetto di chi ha la responsabilità di tutelare le ragioni della giustizia e della legalità».

Tenete a mente queste parole. E' la dichiarazione annunciata dal presidente dell'ILVA Ferrante. Garanti il governo Monti nella persona del ministro dell'ambiente Clini, le istituzioni locali nel presidente della regione Vendola e del sindaco Stefano (entrambi Sel) e con il beneplacito del sindacato e di tutte le forze politiche rappresentative ( ad eccezione dell'Idv a livello nazionale. A livello locale la cosa si complica un po).
Fra qulache anno, (massimo cinque) ci ricorderemo di queste frasi. Sopratutto se ne dovranno ricordare quelle persone che oggi si aggrappano disperatamente a quelle che anche loro sanno di essere presa per i fondelli, ma che non vedono altra via d'uscita. Credere per sopravvivere!
Se ne dovranno ricordare anche tutte quelle persone che credono in queste istituzioni, anche a quelle che difendono la magistratura, associando questa con il magistrato Todisco. Nella magistratura vi sono la Todisco, singola persona, e anche i Sebastio e tutti quei magistrati che in tutti questi anni hanno sottaciuto, chinato il capo, prese mazzette , messe nei cassetti denunce e dati epistemologici , nonostante l'abbligatorietà dell'azione penale. La Todisco finirà con il chinare il capo anch'essa e a nulla varrà la solidarietà ( comunque necessaria alla persona)  dei lavoratori responsabili liberi e coscienti.

Anche questa è una replica di un vecchio film a bianco e nero con effetto seppia!