6 settembre 2016

Caporali chi?


Li chiamano Caporali, ed hanno fatto anche una legge, per non chiamarli con il loro nome. Padroni.
Basta andare in Puglia Borgo Tressanti, in provincia di Manfredonia, all’interno del “Ghetto dei Bulgari” Li sono tutti bulgari, tutti rom. Lavorano ai campi e loro conoscono solo il padrone
Il trasporto con il furgone nei campi costa cinque euro a testa e per ogni cassone da tre quintali — pagato quattro euro e mezzo — il caporale trattiene cinquanta centesimi.
Ma non sono delinquernti, ne illegali. Sono tutti body rental.
Tutti sanno chi sono i Body Rental , tutti li conoscono. Carabinieri, polizia e magistratura . Tutti sanno che sono dipendenti di società interinali che affittano , regolarmente, la manodopera, fanno da intermediari secondo i dettami di una legge, fatta e rifatta ma che parte dalle origine della legge Treu.
Ipocriti i mass media che diffondono la fobia contro i caporali, ma i caporali non esistono più. Come il lavoro nero sono stati aboliti legalizzandoli. Il caporalato è solo un residuo novecentesco. La modernità li ha superati.