12 marzo 2017

Resistenza ora e sempre!



Amici e’ Napule, simme tutt appress avvuia, ra tutta l’Italia. Mai cu Salvini. Contro o’ razzismo, ppe e’ migranti. Nisciuna differenza! Sul’ bellezza. Razza umana, e chistu sol ro’ Mediterraneo ci scalda a tutti quanti. Io songo ro’ Sùd, pecché vivo n’copp a chesta Terra. Meridionali dei Settentrionali. Tutti. Pigliateme appress’ avvuia, oggi. Puresi e’ mie figl’ e io parlamm na’ lingua, a lingua vostra, ca’ si chiamm Italiano, e ppe scrivere chesta schifèzz aggia dovuto usà giggìno o traduttore.


La rivolta di Napoli contro Salvini mi ricorda la rivolta di Genova contro il congresso dei fascisti di Almirante e Fini Correva l'anno 1960.
Far parlare i fascisti in una città medaglia d'oro della Resistenza era democrazia o provocazione?
Far parlare il nazipadano Salvini in una città che per prima si liberò dei nazifascisti è democrazia o provocazione?