5 aprile 2017

Bombardare civili può portare alla pace?



Supponiamo che un drone armato di missili sia lanciato dai terroristi islamici e che bombardi una capitale europea ( qesto ormai è possibile visto il livello di conoscenze tecnologiche in possesso ai terroristi)
Naturalmente si griderà all'eccidio, i mass media ci faranno vedere in ogni ora del giorno le fiamme, il fumo , il sangue per le strade, le autoambulanze, Tutti grideranno o la vendetta, o l'orrore, o la riprovazione contro quelle ***belve umane*** . E i politici, tutti, a dichiarare che diventa necessario vendicarsi, colpire , uccidere i terroristi
Tutto giusto, tutto "naturale"

Ma di questi droni che bombardano ve ne sono quasi uno al giorno telecomandati dagli occidentali contro scuole, case di civili, chiese , mercati nei paesi arabi , o mussulmani, o islamici. Che colpiscono sopratutto donne , bambini, civili. Per un uomo adatto ad andare alla guerra lo si ferisce di più uccidere i suoi cari, che non ammazzare lui!

Di questo però i mass media sono silenti. Non ne parlano , Se non si parla in TV allora vuol dire che il fatto non è mai avvenuto.
E se sfugge qualche notizia, se si arriva anche a sapere che quei droni erano occidentali , allora vuol dire che quei morti erano per **effetto collaterale** era per un errore o per un drone difettoso. Una bomba intelligente, poco intelligente
Allora quei morti e quei feriti, scompaiono nell'oblio. Il fatto non è mai avvenuto!