15 febbraio 2009

Manifestazioni e saluti d'addio

Sono le ore 15,30 parte il corteo da P.zza della Repubblica a Roma. In
contemporanea gli altoparlanti in una macchina ci aggiornano che anche a Londra
sta partendo il corteo. Sono certo però che a Londra sono di più. Qui il freddo
è tagliente, le mani sono congelate, le uniche scoperte, a parte il viso e il
naso. Dio che freddo!!! Pardon in questa manifestazione dio è proprio una
invocazione da non fare. Allora dico Mamma che freddo!!! Il corteo prende via
Cavour e mi fermo un attimo sotto i portici. Conto ( tanto non ve lo dico quanti
erano ) , non male , meglio degli altri anni, ma non tanto quanti ne speravo.
Al solito, molti colori, visi dipinti, giovane donne, giovanissime, gay ,
maschere cappellini e cappellacci, uomini in minoranza. E' proprio una festa
multicolori! Un lungo striscione color rosa parte da un camioncino e attraversa
sulle teste dei manifestanti per una decina di metri. Il vento lo fa ondeggiare
, mette gioia!! Le uniche bandiere bianche sono quelle recante la scritta "No
Vat" , Inesistenti o quasi la presenza di striscioni o simboli di partiti. Per
scelta degli organizzatori o per autoesclusione non so. Certamente non mi
aspetto quelle del Pd , ma almeno quelle di RfC o qualcosa di simile. E che
diamine!!! Si però massiccia è la presenza dei vessilli dei Cobas, e noto anche
il segretario del SdL . No! Ora mi accorgo che chiude il corteo lo striscione di Rifondazione .
Qualche bandiera di Sinistra Critica e l'onnipresente Ferrando con le bandiere del PdCI
Col cappellino da notte di lana e la sciarpa rossa noto
Russo Spena, ma sarà lui??. In compenso quanta bella gioventù!! Festose,
sorridenti, belle e giovani corrono e ballano "sono mia " gridano. "della mia
vita voglio decidere io!!" Pochi i riferimenti a Eluana. Sono d'accordo con
loro. A differenza degli altri anni , non si lancia lo slogan contro il
concordato, perché la situazione è precipitata e le leggi vaticane sono molto
più urgenti e scottanti, come la legge 40 , l'inseminazione artificiale, la
legge sulla fine della vita , si grida contro l'insegnamento della religione
nelle scuole a spese dello stato, ( li non sono previste tagli di insegnanti) .
E intanto si arriva a Corso Vittorio Emanuele. Siamo quasi vicini a Campo dei
fiori dove si concluderà la manifestazione. Incomincio a pensare che il freddo è
tanto e penso con tristezza che questa forse sarà l'ultimo corteo . Incomincio a
guardare quelli che forse saranno gli ultimi ricordi dell'ultimo corteo a Roma.
Alemanno insieme al ministro Maroni ci stanno pensando e stanno pensando alla
salvaguardia dei bravi cittadini romani che sono stanchi dei disagi che arrecano
le manifestazioni, non certo pensano ai "disagi" di chi partecipa alle
manifestazioni.

Posta un commento