14 settembre 2009

E' arrivato un bastimento.....

Quando si dice i mass-media e l'informazione. Da alcuni giorni al largo di Cetraro lungo la costa Calabra nel mar Tirreno, hanno ritrovato riscontro di alcune rivelazione di un pentito di mafia. Rifiuti tossici, scarti e residui e scorie di centrale nucleare che la mafia e 'ndrangheta provvedevano a smaltire. Bastava pagare e il problema era risolto. Così riferisce i pentito di mafia. Si carica una nave di rifiuti e la si manda in giro per i mari del mondo, fino a che si perdono le tracce. Poi la si manda in Africa a rottamazione la dove esiste un cimitero di navi portate a secca e dove la popolazione taglia, fruga, e vende a ferro vecchio i residui delle navi. Impossibile ritrovare i resti di quel che si cerca. La nave ritrovata a Cetraro, secondo il magistrato e le rivelazione del pentito, è la Cunsky, nave che ha cambiato una decina di volte il nome di battesimo e che nel registro Rina non risulta nè nel database dei Lloyd. La capitaneria dice che non risultano battelli affondati. Ma sta di fatto che il robot RAV ha ripreso le prime immagini, l'ecoscandaglio ha rivelato le dimensioni della sagoma. Lunga 116 metri, largo 20 con uno squarcio su un fianco e si intravede la sagoma di un bidone che esce dalla fiancata squarciata. Tutto questo, contro tutti e contro tutto, è stato possibile , grazie all'indagine di un procuratore Bruno Giordano, di un pentito di mafia, e di un assessore regionale che ha messo a disposizione attrezzature e uomini. Lo Stato, il ministero dell'ambiente tace, pur allertato, avvisato, informato. Ora alla profondita di 483 metri si dovrà ancora cercare. Il robot RAV fotograferà, filmerà , ma poi bisognerà recuperare, e bonificare. L'inchiesta intanto si sposta anche su altre , una decina, di navi, tutte affondate dalla 'ndragheta, tutte sparite dai registri navali, e tutte, secondo il pentito, piene zeppe di scorie radioattive e tutte affondate nel mar Tirreno. Si portava la nave al largo, l'affiancava un motoscafo, l'equipaggio scendeva, si piazzava una carica esplosiva, e tutto era finito. Sarà questa la soluzione che vede il ministro per le scorie delle nostre centrali nucleari ??? "Per le scorie il governo ha già pensato" Ha detto il ministro interrogato sul problema . Pensava a questa di soluzione??? Di tutto questo nulla di nulla sul nostro sistema informativo. Solo alcuni giornali riportano la notizia, e tutti appartenentiall'area dei GattoComunisti
Posta un commento