22 gennaio 2010

Ammazza oh!!! Che efficenza!! Body scanner e dintorni



E' nato un nuovo business , ancora sull'onda dell'emotività antiterrorismo , creata ad arte , come d'altra parte per la pagliacciata dell'influenza H1N1, subito accolta dal nostro governo in prima fila, ma anche da tutti o quasi i governi europei. Questo , ancora se ce ne fosse bisogno, per dimostrare la sudditanza dei governi nazionali e non , indipendentemente da frodi , cattiva o buona fede degli stessi, verso le 
multinazionali.
Questa volta il tema è  il body scanner, ossia quella tecnica che consentirebbe di rendere possibile individuare sotto i vestiti di un eventuale malintenzionato possibili mezzi di offesa, armi o esplosivi. 
Tutti ne hanno parlato,  giornali e mass media  all'attacco  a anche nel bar sotto casa tutti si dichiarano esperti e a conoscenza dei fatti. 
Allora mi son un pò documentato e ho scoperto che molte  delle notizie circolanti sono delle emerite bufale, però tutte verso una unica direzione.; quella che acconsentirebbe ad acquistare questi strumenti e in particolare quelli scelti dal nostro governo. Semplice coincidenza, naturalmente!!!
Allora cominciamo col dire che per individuare semplici ( sic) armi da fuoco o qualsiasi mezzo di offesa di natura metallica, basta un metal detector , come di quelli già in uso negli aeroporti. Con questa nuova tecnica si possono individuare anche oggetti non metallici come per esempio armi contundenti o da taglio di tipo ceramico o esplosivi. Non a caso, e sempre per accattivare i pruriginosi istinti italici e non solo , il body scanner è stato paragonato ai famosi occhiali a Raggi-X della mia giovinezza. Questa però consentirebbe di  riprodurre su uno schermo un'immagine del corpo al di sotto dei vestiti effettuando una ispezione senza l'intervento manuale , ossia contactless... come dice chi se ne intende e per questo usa un termine inglese. Le tecnologie 
utilizzate sono di due tipi la Backscatter X-Ray e la Millimiter wave scanner. Come avrà già intuito chi mastica un pò di inglese le due tecnologie utilizzano due tecniche diverse. L'una utilizza raggi X a bassa intensità che non attraversa il corpo , ma viene riflessa dalle parti molli del corpo e da eventuali corpi estranei attraversando però i 
vestiti, Si ottiene così una immagine in 2D sotto i vestiti. Occorre quindi riprendere il soggetto in diverse posizioni sottoponendolo a diverse esposizioni con differenti angolazioni per poter ottenere una visione completa del soggetto.

Il Millimeter wave scanner utilizza un principio simile utilizzando però il principio della riflessione dei raggi millimetriche che hanno una lunghezza d'onda al di sotto dei millesimi del metro. Le frequenza sono dell'ordine dei TeraHertz, cioè mille volte più delle frequenze dei forni a micro onde. Due antenne girano intorno al soggetto, così che le onde riflesse possano essere catturate ed ottenere una immagine tridimensionale. Un Software apposito , per entrambe le tecnologie, consente di manipolare le immagini, ingrandirle e di soffermarsi su gli oggetti che appaiono strani o interessanti anche appenna sotto la pelle come p.es le protesi al seno anche se  ancora non sono ritenute illegali, ma non per esempio gli eventuali esplosivi o dosi di droga o di coca o quant'altro ingeriti e presente nell'apparato digerente del 
soggetto.

Purtroppo nel dibattito di questi giorni si ascoltano cose "strane" anche da persone che dovrebbero essere "informate sui fatti"; per esempio il ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini, ha affermato in una intervista che questi sistemi sarebbero in grado di individuare "un terrorista che ha * che lo renderebbe una bomba umana, e che sfuggirebbe ai metal detector" e ciò non è possibile con un body scanner.

Rimane una curiosità per il ministro. Ma uno che ingoia dell'esplosivo per fare un attentato poi, per innescare l'esplosione, che fa? Prima lo caca e poi gli dà fuoco???

Ma a parte le facili battute, l'utilizzo di questo strumento avrebbe forti implicazioni dal punto di vista della violazione della privacy ( il riferimento alla protesi al seno è intomatico), e negli altri paesi europei i dubbi e le perplessità sono forti e il dibattito è ancora in corso, Ma per i nostri governanti  no! Tutto chiaro e tutto preciso. 

Il ministro dell'Interno Maroni da Toledo, dove si e' svolto oggi un vertice Ue-Usa sulla sicurezza e la lotta contro il terrorismo, annuncia che* l'Italia va avanti sull'adozione dei body scanner negli aeroporti* in via sperimentale nonostante l'Europa prenda tempo. Maroni ha confermato l'acquisto di 15 body scanner per Malpensa, Fiumicino e Venezia

Inoltre , da una breve disamina appare evidente la semplicità e l'efficienza della seconda tecnologia , anche per le eventuali implicazioni sulla salute molto meno evidente nelle onde millimetriche rispetto ai raggi x. Ma anche in questo caso, il nostro governo non ha dubbi!!. Ha scelto la tecnologia a Raggi X, visto anche la competenza 
dimostrata dal nostro ministro degli esteri Frattini, mai scelta fu più scevra da condizionamenti di altra natura!!!

Posta un commento