31 agosto 2010

IL VESTITO NUOVO DEL CAPITALISMO


di Paolo Giussani
Premessa – L’articolo di Paolo Giussani sviluppa il concetto di declino del modo di produzione capitalistico. Le premesse risiedono nell’inarrestabile caduta del saggio di profitto che, dalla metà degli anni Settanta, ha visto crescenti masse di capitale spostarsi dalla produzione alla speculazione. Questa tendenza si è imposta, si è resa autonoma e ha finito per connotare l’intera vita economica. Di conseguenza, a tutt’oggi, le misure attuate dai governi per «uscire dalla crisi» sono rimedi peggiori del male, dal momento che non fanno altro che dare nuova linfa alla speculazione.
La crisi si avvita su se stessa, fino a quando?
....segue.....