19 giugno 2011

precari scuola. Primo giorno di presidio



E' iniziato il presidio permanente dei precari della scuola. Nella piazza antistante Montecitorio, i precari della scuola, ieri si sono organizzati. Tende, sacchi, zaini, gazebo, striscioni, cartelli e megafoni e sopratutto tanta rabbia , e determinazione. La loro lotta è dura. Tutti a parole, sindacati, chi più chi meno, partiti dell'opposizione , fra i soliti distinguo, sono con loro, attestano la loro solidarietà. Ma di fatti nulla. Con la loro disperazione e speranza di vita rimane solo la loro voglia di lotta e di non mollare. Faranno lo sciopero della fame, si alterneranno, berranno solo acqua e sali minerali. Con loro saranno giorno e notte i loro compagni ad assisterli. La loro lotta è senza speranza. Ma loro la sosteranno, comunque fino alla fine. Perché lottare è meglio che morire inermi.

qui filmato e foto