2 giugno 2012

l'orlo del precipizio si fa sempre più vicino


E la manovra aggiuntiva diventa sempre più necessaria ( secondo la logica montiana)
Aumenta la disoccupazione ( tenendo presente che i dati Istat sono sempre al ribasso, non perchè malevoli o complici, anche, ma è il metodo che non tiene conto di tutte le pieghe della disoccupazione e dello stesso concetto di disoccupazione) , la più alta in europa, aumenta l'inflazione, anche quà la più alta in europa. Abbiamo lo Spread più alto d'europa, dopo quella della Spagna. Anche le entrate sono diminuite, perché è diminuito il gettito IVA , e chi versa le tasse in quanto non hanno più un lavoro o una attività. I nostri titoli non li vuole più nessuno , e se non ce li compriamo in casa ( le nostre banche) ce li dobbiamo buttare in faccia Come abbiamo fatto con l'ultima trance.
Ma anche queste ormai sono al tracollo con le casseforti strapiene di titoli , di derivati, carta straccia e senza liquidità( salvo i compensi dati ai manager) . Persino Draghi, che vantava il nostro sistema bancario come il più forte d'Europa ( come Berlusconi che diceva che il nostro paese era il più forte) ha dovuto ammettere che il sistema bancario europeo e il nostro in primis insieme a quello spagnolo hanno bisogno di essere foraggiato ( di liquidità) . 
E i nostri che fanno?
Parlano di eurobond e di utilizzare i fondi salva stato anche per salvare le banche.
Ma anche qua. Siamo fuori tempo massimo. Gli eurobond non servono più , E' ormai diventato uno strumento inadeguato rispetto all'aggravarsi della crisi. E ormai anche quello che poteva sembrare uno strumento drastico, potrebbe diventare domani anche lui inadeguato. Parlo della BCE come prestatore di ultima istanza. Se la BCE non diventa , ma subito, una banca che stampa moneta e foraggia gli Stati, anche a costo di far aumentare l'inflazione europea, anche questa rischia di diventare strumento da ferrovecchio. Ma non foraggia gli stati per pagare gli interessi alle altre banche ed investitori finanziari. Altrimenti diventerebbe solo un giro di conto.
Deve stampare Euro per finanziari progetti e piani di riconversione industriale, per finanziare aiuti ai lavoratori e famiglie che hanno perso il lavoro e le attività produttive, in modo da far riprendere il meccanismo di spesa al consumo. Il peso morto in questa situazione sono le banche sottocapitalizzate e sull'orlo del fallimento. Finanziare queste banche è come buttare soldi dalla finestra. Finanziare la Bankia spagnola è pura follia, se non la si nazionalizza e si mettono quegli sportelli e quelle strutture anche finanziarie al servizio del piccolo commercio e artigianato ai lavoratori e alle piccole imprese.
Continuare , invece nella politica sin'ora perseguita è un continuare a spronare i cavalli e condurre il carro verso il precipizio.
Possibile che non risulti evidente ai popoli d'Europa?