28 ottobre 2013

Datagate: Obama non sapeva.


Non se ne può più. Pensavo fosse una moda tutta italiana, invece vedo che questo andazzo ha oltrepassato l'oceano. Per oltre trent'anni in cui avevo responsabilità di un gruppo di lavoro, la prima cosa che mi veniva detto era che ero "il responsabile". Avevo capito e ne ho pagato tutte le conseguenze, che se qualcuno che lavorava con me avesse compiuto una cazzata ero io che ne pagavo le conseguenze , poi anche lui, ma in primis io. Ma non avevo capito un cazzo, evidentemente. Se avessi detto ,come scusante " A mia insaputa" non solo avrei pagato il prezzo dell'errore, ma mi avrebbero licenziato in tronco! E giustamente! Come si fa a portare come giustificazione una aggravante? Se un responsabile , cosi vengono definiti e qualificati "i capi " non sa o peggio se nell'area di sua responsabilità avvengono delle cose a sua insaputa vuol dire che o non ha il "governo" del suo "ufficio" o che i suoi sottoposti se lo "cacano" abbondantemente. E allora affermare questa sua inefficienza o deficienza è una scusante o una aggravante.
Nella Regione Lazio si compivano atti di mal governo se non di vero e proprio sopruso oltre che di furti e la Polverini avverte " si ma avvenivano a mia insaputa" Nell'ex partito la Margherita avveniva regolarmente sottrazione di denaro pubblico e Rutelli avverte " Si ma era un boy scout , il tesoriere, e io mi fidavo di lui." Peggio di andar di notte! Se la fiducia è mal riposta chi compie il furto ne paga le conseguenze penali , ma chi si è fidato ne paga le conseguenze civili e politiche! In Italia invece no. E pare anche negli USA. Se un dipendente pubblico si fa timbrare il cartellino da un suo collega e viceversa, o è assenteista , o non svolge il suo lavoro, mica ne è responsabile in primis il suo capoufficio che ha come suo compito il buon andamento della mission del suo ufficio. No! Lui non poteva sapere e quindi chi paga ( quando paga) è l'impiegato. Se gli impiegati sono scansafatiche o fannulloni mica la colpa o la corresponsabilità e nei dirigenti o capiuffici. No! La colpa è solo degli impiegati. E cosi via via, andando sempre più su., Invece di aumentare le responsabilità, le colpe e le aggravanti , man mano che si sale nella scala gerarchica come vorrebbe la logica , in Italia (E ora ho scoperto anche in USA) , le responsabilità sono inversamente proporzionali, fino a scomparire più in alto si va.

Ma tutto ciò avviene all'insaputa degli italiani e il cerchio si chiude!