1 dicembre 2013

L'Italietta e la miseria culturale che ci circonda.



Che i nostri mali siano mali intrinseci al sistema occidentale capitalistico, alla finarizzazione del capitalismo ancor di più è cosa ormai risaputa, nota ed arcinota. Ma l'italico sistema è da barzelletta da avanspettacolo. Non spetta mai di raccontarci macchiette e pernacchie , sberleffi e cotillon  Se ci fosse una menta scientifica a pianificare le cose che questi nostri governanti, questa nostro ceto politico e dirigente non  ci riuscirebbe .
Mi vengono in mente la ministra "lacrimevole" che ha prodotto una nuova categoria di lavoratori: "gli esodati" Ma a quale mente bizzarra potrebbe produrre un aborto come questi? E che dire del Luna Parck dell'IMU? La mettiamo, la leviamo, prima rata si prima rata no, Poi arriva la Tarsi, poi la Tares, poi ritorna l'ICI, ora la IUC. Alla fine l'IMU viene rinominata IUC la spacciano come abolizione della IMU e poi si accorgono che non hanno i soldi per ripagare quelli che la tassa avrebbe portato nelle casse dei comuni e che quindi si dovrà o reintrodurla o inventarsi un'altra tassa per sostituire le entrate che quella soppressa.avrebbe assicurato.
 E vogliamo parlare dei famosi costi della Politica? Si parte in gran cassa con la riduzione dei compensi e dei vitalizzi ai parlamentari. Come in Europa . Bene si istituisce una commissione con il compito di verificare quello che ad occhi nudi è palese a tutti.  In Italia non si fa niente senza una commissione o la nomina di saggi e via di queste categorie. Alla fine il risultato incredibile a dirsi è che è impossibile stabilire l'equo compenso in linea con l'Europa. Conclusione? Tutto rimane così com'è. In compenso però vogliono la riduzione dei parlamentari e una sola camera deliberante, l'eliminazione delle Province e il dimezzamento dei Comuni. E ci azzecca questo con il costo della Politica? Una beneamata mazza, ma serve a rendere più malleabili gli eventuali e improbabili dissensi interni.
Poi arriva la fuoriuscita di Forza Italia dal governo delle larghe intese. A seguire uno pensa che tutti i parlamentari che hanno aderito a Forza Italia all'interno del governo si dimettano in coerenza con la decisione del partito? Manco per niente! Con logiche e cavilli , con passaggi di casacca dell'ultima ora i sottosegretari, vice ministri tutti rimangono all'interno al governo.. La coerenza? Ma stiamo a scherzà? Siamo italiani e queste cose da noi non si fanno!
Ancora? Si si continua a dichiarare che si intravede la luce in fondo al tunnel. Che ci sarà la ripresa ma senza disoccupazione. Sono anni che ce lo dicono. E o la luce se spenta o il tunnel si allunga sempre di più . Abbiamo un avanzo primario di 4-5 punti di PIL. Vuol dire che le spese dello stato, spese per lo Stato sociale ( quel che è rimasto)  sono inferiori alle entrate( tasse che pagano i lavoratori dipendenti e pensionati) Ma il deficit aumenta anno dopo anno, finanziaria dopo finanziaria. (3 miliardi sono le spese per interessi che paghiamo alle banche e da quest'anno per vent'anni si aggiungeranno altri 50 miliardi all'anno per il patto di stabilità sottoscritto da Berlusconi  e confermati da tutti i partiti. Ma quando mai si riuscirà di fronte a queste cifre a arrivare al bilancio? Ma ci vogliono gli scienziati per capire questo semplice conto da casalinga? Ma noi non lo capiamo.
E vogliamo parlare della crescita che tutti la invocano e che solo lo sciamano con le sue danze potrà farla arrivare! Saccomanni proclama. Ora le aziende possano investire. Ma investire per cosa , dove e chi compra le merci prodotte se i lavoratori stanno persino risparmiando per comprare il pane! Ma siccome non siamo stupidi si capisce cosa intende. Le imprese devono investire per esportare. Ma santoiddio, se tutti i paesi d'europa esportano ma chi cazzo importa? Chi sarà quel pese che comprerà merce italiana? Ma intanto sicontinua a rincarare la dose sui lavoratori dipendenti.
E la lotta all'evasione, e l'indulto? Con chiunque parli tutti dicono che le risorse dovranno arrivare dalla lotta all'evasione e mai piu indulti o scudi fiscali. E puntualmente ogni legge per il risanamento a parole, in realtà stangate fiscali) o legge finanziaria non prevede non dico la patrimoniale, non dico tassazioni progressive per i redditi alti certi come gli stipendi agli alti burocrati o ai boiardi di Stato, ma almeno porre fine a quella barzelletta che vede tra i più poveri, dentisti, gioiellieri, banchieri, imprenditori notai avvocati ecc ecc .
Ma la lista delle contraddizioni, delle barzellette che ci raccontano sarebbe infinita. Ma noi niente. Siamo incolalti alle notizie che ci propinano tv e giornali e pensiamo che la politica sia la decadenza di Berlusconi, le primarie fra Renzi e Cuperlo, Alfano che si divide da Berlusconi, il cane Dudu, e Grillo che indice un altro V-Day.