11 aprile 2014

Notiziario dal Mondo del Lavoro 10/4/2014


Massa, 38 licenziati con un fax: “L’azienda non ci aveva mai parlato di crisi”
Trentotto persone licenziate con un fax. Succede in provincia di Massa Carrara alla ditta Massa Minerali Srl, azienda che da quarant’anni si occupa della lavorazione del carbonato di calcio. Un’azienda, che con i suoi quasi 40 dipendenti e una produzione annua di 300mila tonnellate di prodotto, teneva testa alla crisi che ha colpito il territorio apuano. Due mesi fa la proprietà era passata totalm
Il blitz di questa mattina a Cagliari degli operai appalti Alcoa di Portovesme e dei rappresentanti sindacali è sfociato nell'occupazione dell'assessorato regionale del Lavoro. I manifestanti, che protestano contro i ritardi nei pagamenti degli ...Operai Alcoa, otto ore di occupazione dell'assess
Domani i precari della scuola pubblica si fermano e scendono in piazza a Roma: lo sciopero generale della categoria è stato indetto da una serie di organizzazioni, tra cui il «Coordinamento nazionale Precari Uniti contro i Tagli», che per l'occasione ...
Restano distanti, a due mesi e mezzo dall'inizio della vicenda, le posizioni tra sindacati e Vitali spa di Cisano Bergamasco, dove lunedì scorso, 7 aprile, è partito lo stato di agitazione e dove domani si terranno le assemblee dei lavoratori: all ...
Stop allo sciopero e al picchettaggio di fronte all'Eurovinil, l'azienda grossetana che produceva tende gonfiabili per la marina e la protezione civile, il cui managment ha deciso il licenziamento di 87 dipendenti su 108. La decisione è stata presa ...
Contratto a tempo indeterminato a 35 anni, stipendio sicuro di 1200 euro netti al mese e un posto di lavoro in uno dei call center più conosciuti: un sogno per molti e che dal 2003 è stata realtà per i 200 lavoratori della sede milanese Sitel Italia ...

Milano, call center Sitel delocalizzato in Serbia: 150 lavoratori licenziati
Contratto a tempo indeterminato a 35 anni, stipendio sicuro di 1200 euro netti al mese e un posto di lavoro in uno dei call center più conosciuti: un sogno per molti e che dal 2003 è stata realtà per i 200 lavoratori della sede milanese Sitel Italia Srl. Fino alla comunicazione giunta poco fa dai vertici dell’azienda: si chiude in Italia e si apre in Serbia, tutti licenziati.La Sitel, nata in Spag
PALERMO - Torna alta la tensione sul fronte dei trasporti marittimi in Sicilia. Incrocerà le braccia, oggi e domani, tutto il personale navigante di navi e aliscafi della Compagnia delle Isole (ex Siremar) per le 48 ore di sciopero indetto dai ...Navi e aliscafi della ex Siremar, 48 ore di sci

Micron, firmato l'accordo che evita 419 licenziamenti
Intesa tra azienda e sindacati. Adesso la parola passa ai lavoratori, che saranno chiamati ad esprimersi sull'ipotesi di accordo attraverso il referendum. Fiom: "Un punto di partenza, ora ricollocare nel prossimo anno i lavoratori in cig"
I lavoratori Telis hanno occupato la provinciale di Scarmagno per mezz'ora. E' successo giovedì 11 aprile, verso le 11, un'ora dopo l'inizio dell'assemblea convocata davanti ai cancelli. L'assemblea chiede di fare il punto su una situazione ormai ...Senza lavoro da quasi u
Albenga. L'annunciato trasferimento dei magazzini della Fruttital di Albenga travolge anche l'indotto. Da questo lunedì è infatti iniziata la cassa integrazione ordinaria per i lavoratori della Siter Trasporti, azienda controllata dal gruppo Orsero e ...

“Macchinisti a 67 anni? No, grazie”
Si erano dati un primo appuntamento alle 9.30 al binario 1 della stazione Termini per andare a piedi – in testa lo storico macchinista ferroviere Ezio Gallori - sotto il ministero dell’Economia (Mef) in via XX…
TORINO, 10 APR - Corteo spontaneo di attivisti no tav oggi a Torino in seguito alla sospensione a Palazzo di Giustizia dell'udienza a carico di tre antagonisti. Gli attivisti, una sessantina di persone, sono usciti in gruppo dal Palazzo e in ...