28 febbraio 2015

L'unicità dei programmi di governo


Era il settembre del 2011 e il non ancora insediato ufficialmente presidente della BCE Draghi scrisse una lettera all'allora premier Berlusconi. Quella lettera se riletta oggi riporta pedissequamente e letteralmente il programma dei governi succedutesi. Monti,Letta e ancor di più e con maggior enfasi Renzi.
Altro che l'Italia cambia verso, o la modernità al governo. E' la lettera della BCE e della Troika che fa la differenza.
Leggetevi i punti ( sei più i capi versi) e ritroverete in maniera impressionanti i punti programmatici dei nostri governi.

Se non avessimo i peli sullo stomaco ci verrebbe la pelle d'oca, per quanto previgente sarebbe stata quella lettera.

a) E' necessaria una complessiva, radicale e credibile strategia di riforme, inclusa la piena liberalizzazione dei servizi pubblici locali e dei servizi professionali. Questo dovrebbe applicarsi in particolare alla fornitura di servizi locali attraverso privatizzazioni su larga scala. 


b) C'é anche l'esigenza di riformare ulteriormente il sistema di contrattazione salariale collettiva, permettendo accordi al livello d'impresa in modo da ritagliare i salari e le condizioni di lavoro alle esigenze specifiche delle aziende e rendendo questi accordi più rilevanti rispetto ad altri livelli di negoziazione.

c) Dovrebbe essere adottata una accurata revisione delle norme che regolano l'assunzione e il licenziamento dei dipendenti, stabilendo un sistema di assicurazione dalla disoccupazione e un insieme di politiche attive per il mercato del lavoro 

d)Il Governo ha l'esigenza di assumere misure immediate e decise per assicurare la sostenibilità delle finanze pubbliche.

e) Ulteriori misure di correzione del bilancio sono necessarie.

f)Andrebbe introdotta una clausola di riduzione automatica del deficit che specifichi che qualunque scostamento dagli obiettivi di deficit sarà compensato automaticamente con tagli orizzontali sulle spese discrezionali......(omissis) .Sarebbe appropriata anche una riforma costituzionale che renda più stringenti le regole di bilancio 

g)Incoraggiamo inoltre il Governo a prendere immediatamente misure per garantire una revisione dell'amministrazione pubblica allo scopo di migliorare l'efficienza amministrativa e la capacità di assecondare le esigenze delle imprese.