25 novembre 2015

Decreto sulle Popolari,fumo di Londra e Consob


Ma che minchia centra?
Premetto che mi è venuto spontaneio, ma cerco di spiegarmi meglio.
Che sul decreto delle Banche Popolari che le trasforma per editto , da cooperative per cui, tra l'altro, nel consiglio di amministrazione una testa vale un voto ,in SPA in cui chi detiene più azioni vale di più, ci sia speculazione e commistione con interessi privati, e tra affari e politica ( renziana) , ormai non è un segreto per nessuno. E' palese. Ma lo chiamano progresso.
E Consob che centra?
Centra perché è da oltre un anno che si attende che Renzi nomini i due commissari della Consob che mancano e mentre in altre situazioni, Renzi ha dimostrato dinamismo, efficientismo e velocità qua ha messo il freno a mano. ( in verità anche per le nomine nelle Ferrovie, ma qui è un altro film)
Qual'è il filo che lega i due fatti?
Il Fumo di Londra.
Si perché si vocifera in ambienti bene informati che personaggi bene informati abbiamo fatto gigantesche manovre di insider trading che avevano come partenza le Banche Popolari e quindi L'italia e come sbocco la piazza finanziaria di Londra. In pratica, a Roma e dintorni qualcuno ben introdotto avrebbe usato le informazioni riservate in suo possesso per effettuare speculazioni sui titoli di alcune banche Popolari.
E la Consob avrebbe aperto fascicoli d'inchiesta e un filone di indagine della cui esistenza ha informato la Procura di Roma.
Eco perchè nominare qualcuno di nuovo nella Consob potrebbe cambiare il destino dell'indagine.