2 dicembre 2015

Avanti tutta!


Renzi e i suoi supporter possono andare fieri per il lavoro che stanno svolgendo.
l'Istat registra un ulteriore aumento della disuguaglianza nella distribuzione del reddito: il rapporto tra il reddito posseduto dal 20% della popolazione con gli introiti maggiori e il 20% con quelli inferiori, già passato dal 5,1 del 2008 al 5,6 del 2012, nel 2013 e nel 2014 si è attestato al 5,8.
Vale a dire che il 20% più fortunato riceve un ammontare di reddito di 5,8 volte superiore a quello del 20% più povero.
Il Mezzogiorno, oltre ad avere un reddito medio disponibile pro capite decisamente più basso del Nord e del Centro, è anche l’area con la più accentuata disuguaglianza reddituale: il reddito posseduto dal 20% della popolazione con i redditi più alti è 6,7 volte quello posseduto dal 20% con i redditi più bassi mentre nel Nord il rapporto è di 4,6.
Se non è essere di sinistra questo, cosa mai lo potrà essere!