19 gennaio 2016

Braccio di ferro o solo show?


Lo scontro in atto Junker Renzi sta assumendo dinamiche non più episodiche , ma quasi sistemici.
Renzi ha incominciato a lanciare la palla sulle tribune per distogliere l'attenzione e mettere le mani avanti rispetto al fatto che il suo DEF sta trovando difficoltà ad essere accettato dalla commissione.
Junker dal suo canto, forte dell'appoggio di tutta le segreterie europee che contano, ci ha raccontato che il governo italiano non esiste, di fatto. Lui non ha trovato "interlocutori".
Nemmeno in Padoan emissario del sistema finanziario della BCE


Scontro all'interno del governo italiano? E' finito il tempo di Renzi? Hanno già pronto il sostituto? ( qualche grillino del direttorio?)

Sul piano dei parametri macroeconomici , al di la delle barzellette che ci racconta Renzi e a cui ci crediamo solo noi italiani, questi sono tutti di segno negativo e siamo quasi ultimi e per alcuni persino al di sotto di quelli della Grecia.
La politica della UE non funziona in ragione maggiore solo per noi? O la foga di accattivarsi simpatie elettorali di Renzi gli ha fatto deragliare dai binari a lui assegnatogli e ha contribuito a far deprimere l'economia o meglio a rallentare la sua stanca ripresina che era in atto in Europa?( già quella ripresina è ridiventata discesina)


O si vuole trovare un capro espiatorio in Renzi per affermare che il metodo è buono , ma è l'applicazione che è stata sbagliata?
Sarà come sarà ma per Renzi i tempi non sono tanto belli, nel prossimo futuro.