23 marzo 2016

tempo di lavoro, tempo di profitto



Il ceo di Ubs, Sergio Ermotti, incassa in un un minuto quanto un lavoratore medio svizzero guadagna in 4 ore. Nel 2015, l'ex manager di Unicredit ha incassato 14,3 milioni di franchi. Nonostante un referendum elvetico avesse chiesto di limitare i super-stipendi in banca

E quindi parte la campagna populista e demagogica che vede la truffa, la criminalità, nelle Banche sanguisuga e vampiri. Faccimm a 'mmuina!
Niente di tutto questo! E' semplicemente la logica liberista e la legge del mercato applicata a cose concrete.
Il merito e la professionalità va premiato e misurato non in senso astratto e ideologico, ma in funzione del profitto procurato. Il metro di misura è questo preciso e concreto.
Quel dirigente della Ubs, o un Marchionne o l'operaio svizzero vanno valutati e misurati rispetto al profitto in termini relativi e assoluti che hanno generato e procurato ai loro datori di lavoro.
Il tempo di lavoro che essi vendono quanto vale? tanto quanto hanno fruttato in termini di profitto!
Sergio Ermotti ha ricevuto, lo scorso anno in euro circa 13 milioni e mezzo. Durante l'ultimo esercizio, il più importante istituto di credito svizzero ha quasi raddoppiato gli utili: 6,2 miliardi di franchi, contro i 3,6 del 2014, con un aumento del 74%

Da questa lòegge non si scappa E' una legge ferrea, vincolante. E qui non c'è riformismo che tenga, non c'è onestà che valga, non c'è buonismo o pietismo da invocare. Cos'è giusto è ingiusto di fronte ad argomenti come questi?
Non c'è referendum che tenga, ne legge che valga. Quando il business è al centro della logica è il business che conta.
E' il capitalismo bellezza!