9 giugno 2017

andiamo avanti giorno dopo giorno!

Dispiace parlare sempre male di come viene amministrata la tua città.
Ma nascondere la testa sotto la sabbia non serve, anzi peggiora la cosa. Occorre guardarla la realtà per poi cominciare ad affrontarla.
La Commissione Europea nel 2012 aveva messo Roma al 72 esimo posto su 81 città europee per lo scontento sui trasporti e ancora peggio era il commento sulle strade.
Nel 2016 siamo arrivati a 80 su 81
A ottobre 2016 l’ultima indagine sulla qualità della vita e dei servizi pubblici mostrava i voti peggiori nella raccolta dei rifiuti e alla pulizia con 4,2 e 3,3, i bus e tram registrano 4,5, la metropolitana 5,5,mentre l’illuminazione rasenta la sufficienza con 6,2.

Per Il Traffico poi è da tutti considerato la Cairo occidentale rispetto a città come Milano e Torino che hanno diminuito le auto, incrementato le corsie preferenziali e le pedonalizzazioni e a Torino che ha incrementato l'offerta del Trasporto Pubblico Locale.


A Roma non è che hanno sbagliato il progetto per la città o sbagliato l'approccio ai problemi enormi avuti in eredità ( a parte il pseudo progetto Stadio) e che non vi è stato proprio un progetto, l'approccio è stato """andiamo avanti giorno per giorno e poi vediamo cosa succede!""""
E i risultati si hanno sotto gli occhi , e dopo un anno un primo bilancio si deve fare!