20 luglio 2017

Dopo questo solo il deserto del Day After!!!


E’ iniziato alle 19 di ieri, mercoledì 19, luglio e si concluderà alle 7 di venerdì 21 lo sciopero proclamato all’Ilva dall’Unione Sindacale di Base. Uno sciopero che coincide con il primo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico con la cordata Arcelor Mittal sul futuro industriale dell’azienda, la mattina del 20 luglio.Presupposto dell'incontro sono oltre 4.000 esuberi e la rivisitazione dei contratti di lavoro annunciato d Ancelor Mittal e il silenzio che invece accompagna i temi appalto, salute e ambiente.
Il Governo si è tirato indietro e non vuol mettere una lira sul più grande complesso industriale d'Europa
Lo stesso governo che stanzia decine di miliardi per salvare banche private, come MPS e le banche venete, fallite per le operazioni speculative di imprenditori privati, ma non permette che lo Stato spenda un centesimo per salvare i posti di lavoro. In queste condizioni avallare la svendita dell’Ilva a Arcelor Mittal sarebbe un grave errore che verrà pagato in futuro dai lavoratori e dal paese.


Perché questa svendita sarà l'ultima. Dopo ci sarà solo il deserto del Day After!!!!