17 luglio 2017

lavorare gratis, lavorare tutti


La proposta 5 Stelle di De Masi per l'occupazione


Dal libro di “Lavorare gratis, lavorare tutti”. Il titolo potrebbe sembrare una provocazione ma così non è. A Domenico De Masi, definito “uno dei più apprezzati accademici italiani sui temi dell'occupazione” è stato commissionato, dal Movimento 5 stelle, uno studio-ricerca sul futuro del lavoro. Da questo studio-ricerca (che, da quanto pubblicato nel bilancio 2016 del gruppo parlamentare del M5S, ha comportato una spesa per un importo complessivo di 56.771 euro)
la soluzione proposta dall'illustre sociologo è semplice “per dare lavoro ai disoccupati basterebbe ridurre di poco l'orario di lavoro degli occupati”. Fin qui tutto bene. Ma De Masi, in un'intervista, spiega: “Serve che i lavoratori occupati e pagati cedano un po' di lavoro. Siccome non amo la violenza, ho proposto che i disoccupati mettano la loro forza lavoro sul mercato gratuitamente. In questo modo il mercato si spacca, si altera. E gli occupati, arrivati alle strette, cederanno una parte del lavoro”.


e questo sarebbe uno studioso per l'occupazione e studioso assoldato dal M5S che lo ha introdotto nel proprio programma di governo