20 marzo 2018

La repressione corre sul filo del bit

Il Tribunale di Busto Arsizio, sezione lavoro, nella sentenza n. 62/2018 ha confermato il licenziamento irrogato dall'azienda al pilota che aveva pubblicato sul suo profilo Twitter dei messaggi dai contenuti offensivi e denigratori nei confronti della società datrice di lavoro