9 marzo 2018

Si può convivere con le buche???

Roma come in nessuna altra città del mondo occidentale è una successione di buche! Dalle più piccole alle voragini dove si imbucano intere avantreni di auto. Degli scooter non ne parliamo nemmeno.
E' certo che il problema viene da lontano e che certo la neve e la pioggia non ha certo facilitato.
Ma compito e missione del governare è gestire il presente e da questo punto di vista la Città non è governata.
Strategie dal Campidoglio? Per ora due: chiusura delle strade, come in via Guido Mazzoni, stazione Tiburtina, davanti al terminal dei pullman Tibus, e riduzione della velocità a 30 km all’ora, come sulla tangenziale e la Cristoforo Colombo e adesso anche nel IX municipio, zona Torrino. «Vista l’impossibilità del comando di polizia locale IX gruppo Eur di vigilare i siti già individuati e quanti altri potranno evidenziarsi, si procede alla prescrizione del limite di velocità a 30 Km all’ora», ammette la determinazione dirigenziale della polizia municipale. In via di Vigna Murata il limite si abbassa addirittura a 20km all’ora.
E via così. La Capitale è un campo di battaglia.
Se Piove è il panico!!!.
Vuole dire che vecchie buche tappate solo di bitume freddo si riapriranno più profonde e allargate di prima!!!!
Questo significa governare, tenere sotto controllo, gestire il presente????

Che poi ci siano grillini che negano l'evidenza dei fatti, non fa che confermare che la realtà per loro è solo introiezione psicologica!!!