30 aprile 2018

Se la politica non va ai cittadini , i cittadini non vanno alla politica



Nelle ultime elezioni regionali di Molise e Friuli un dato rimane incontestato,, anche se tutti fanno finta di non vedere.
Il partito dell'astensione rimane in continua e inesorabile ascesa. Oltre il 50% degli aventi diritto non si sono recati alle urne.
E' questo un dato che tutti cercano di mettere sotto il tappeto, e più lo si nasconde più rimane come uno spettro che vaga.
Tutte le indagini sociologiche , tentata da dotti studiosi si infrangono se confrontate con la trasversalità del dato, dato che ha colpito tutte le forze politiche , e oggi colpisce anche il M5S che era stato il raccoglitore che aveva cercato di intercettare quella fuga dalla politica..

Il dato è politico, come si diceva un tempo, quando si cercava di fare analisi politica, appunto.
Se la politica non va incontro alle esigenze e ai bisogni dei cittadini o settori di cittadini o come ancora si diceva una volta, di classe, questi non vanno alla politica, anzi si allontanano da essa. E si arrangiano come possono e cercano spazi al di fuori della politica.
E' questo è tutto fuorché qualunquismo, Anzi è il contrario E' un dato politico, di rifiuto a questa pratica politica
O la politica saprà dare una risposta concreta e reale , non con slogan populistici o demagogici , inconcludenti sul piano reale e di reali rapporti di potere, oppure ancora una volta è la politica che verrà spazzata via!!!!!