25 settembre 2018

solo per saperlo

Senza polemiche partitiche , ma solo per ricordare
E' utile segnalare che in Italia i due colossi che emettono CO2 sono la centrale a carbone di Cerano e l'ILVA. Quest'ultima - se sommata alle due centrali energetiche alimentate con i gas di cokeria e di altoforno - è la prima fonte emissiva di gas climalteranti in Italia.
L'attuale governo (che ne aveva in programma la chiusura a Taranto delle fonti inquinanti, e quindi anche dell'ILVA) ha deciso non solo di proseguirne la produzione ma anche di aumentarla del 66% (dagli attuali 4,8 milioni a 8 milioni annui di tonnellate/anno di acciaio liquido) a fronte di un impegno del taglio del 15% della CO2 (con nuove tecnologie, cosa tutta da verificare) della multinazionale acquirente Arcelor Mittal. Il risultato finale di questo governo sarà di aumentare con l'ILVA le emissioni di gas serra. Questa cosa non tutti la conoscono e va pertanto ben prospettata nelle sedi nazionali e internazionali in cui si parla delle emissioni di CO2 dell'Italia, che tra l'altro si era impegnata davanti all'europarlamento ad un taglio del 33% dei gas serra.