25 ottobre 2008

Aspettando il PD alle due

Prendo lo scooter e vado. Spero che mi riparano la macchina fotografica in giornata. Arrivo nelle vicinanze, ma il navigatore continua a dire “ Tornate indietro quando potete” . MA era qua mi ricordo,  ritorno indietro, numero 64 ,ma poca maiala nera zozza!!!. E’ chiuso!! Dovrò aspettare fino a Lunedi!! La tecnologia!!!, era meglio la reflex meccanica!!, Ma quel camion che porta?? Oh si sono cessi chimici, tutti colorati!! Click Se avessi avuto la macchina avrei fatto una foto. Mi accontento di un fermo immagine immaginario, Ma starà andando al circo massimo, lo seguo, Roma a quest’ora di sabato è quasi deserta. La Cristoforo Colombo sembra una pista nel Sahara. Piazza Numa Pompilio, sulla sinistra vedo il Cupolone Click! Ai alti i palloni verdi e rosa del PD e torri di tessuto con slogan del PD Click Click Mi avvicino, è tutto bloccato. Cerco parcheggio e fermo lo scooter. I camioncini dei fast food sono già pronti ai margini del circo massimo Click Tre autoambulanze con infermieri in giubbotti fluorescenti stanno discutendo Click Una vigilessa si dà da fare col fischietto sbracciandosi tra le auto che non la pensano nemmeno Click Click Lungo i marciapiedi ci sono file di WC chimici. Ogni 10 v’è ne uno per i disabili . Ma questi sono grigi , sono tristi Click Scendo giù Ci sono stand di Di pietro, dei verdi, Il Manifesto L’unità. Certo hanno riempito mezza arena con stand e torri pubblicitari. E quando mai si può riempire una arena di questo genere!!Una signora in jeans, camicetta con una abbondante scollatura lascia intravedere un abbondante seno. Parla al telefono con espressione seriosa Click poi sorride appena Click Mi vede e si gira, mi allontano Lo stand del PD distribuisce bandiere e fischietti, un gruppo di anziani pensionati ne hanno due a testa Mangiano mandarini o arance, ed uno di loro porta alle spalle un sacchetto con su scritto PD. Tutti gli altri vi buttano dentro le bucce Click Click Click Discutono sul numero di persone che l’arena può contenere. 500 mila, 1.000.000 Sono veneti, o almeno la cadenza è veneta forse Click Click Click Gli stand sono finiti A destra c’è un bell’uomo, con i capelli brizzolati , parla al cellulare, stà dando indicazioni a qualcuno per arrivare fin qua, porta la camicia aperta sul petto depilato, le sopraciglie sono curate, il petto non ha peli Click Click Click Indica con il dito , dice di girare, dice ecco ci sei e guarda avanti , mi giro Ma è il mio camion con i WC colorati che scende!!! Oggi c’ho la fissa per i WC!!!Click Click Click Questi si che sono WC io se dovessi scegliere sceglierei sempre un WC colorato piuttosto che uno triste e grigio!! In fondo c’è il palco con una frase di Foa, non riesco a leggere. A sinistra una piattaforma con le telecamente di Youdem.tv Più in basso e in piccolo una piattaforma con una signorina . Parla ..., tiene il microfono alla maniera di berlusconi la mano destra ferma poggiata all’altezza del petto. Mi avvicino, porta uno sgargiante fazzoletto al collo, un naso sottile alla base grosso verso la punta Click Click Click Ha degli occhi chiarissimi , espressivi , brillano. Click Click  Poi si abbassa raccoglie la borsa , ci smanetta dentro e poi tira un oggettino, lo apre e si passa la cipra sul viso Click Click Click Click  Sono dietro il palco a terra una montagna di cartoni di pizze e bicchieri, evidentemente hanno fatto notte , hanno mangiato. Un omone con barba rossa alto forse due metri , porta sbarre di ferro da terra fin dentro un camion  Click Click Click Click Al lato in due sacchi a pelo due africani dormono. Click Click Click Uno di loro può avere al massimo 18 anni , dorme così profondamente che niente e nessuno potrà svegliarlo. Si vede che è stanco sfinito. Ma i lineamenti sono sereni, morbidi, linee curvono dolcemente intorno al viso  Click Click Click  L’altro ha il viso butterato, è più anziano, sul viso peli corti , ispidi  grigi, di una barba  trascurata e non tagliata Click Click Click Click  Al lato del più anziano due scarponi tipo Timberland, maltrattati immagino l’odore che emaneranno!!!! Click Click Click Non oso avvicinarmi di più. “Aho come stai!!! Ciaaaoo!!!” due signore sui quarant’anni si scambiano saluti, baci abbracci  Click Click Click “ Ma come ti sei dimagrataaaaa!!!!! “ dice una accarezzando sulla guancia l’altra Click Click Click L’altra ( quella dimagrita) visibilmente compiaciuta cerca di sottrarsi , di minimizzare “ Ma veramente mi vedi dimagritaaaaaa” Click Click Click “ Sai in questi ultime settimane l’organizzazione della manifestazione mi ha sfiancata “Click Click Click infatti ho notato. Tutti quelli che portano il cartellino di Staff sono tutti quarantenni, qualcuno trentenne. Anziani e giovani nessuno. Questi sono o pensionati arrivati per la manifestazione in anticipo, o operai che si sbattono sotto il palco . è tardi il tempo di arrivare a casa mangiare un boccone e poi di corsa al corteo. Sono in dubbio se partecipare a quello di Piazzale Ostiense o a quello di Piazza della Repubblica. Quale sarà il più combattivo???? Porca maiana zozza e nera!!! Senza macchina fotografica e pensare che Giulio me l’aveva promessa una in prestito…..

Zag©