22 febbraio 2009

Vedo molto poco a sinistra del PD

"Vabbè vediamo cosa succede anche a sinistra del pd, molto poco mi pare, per adesso"

Si , molto poco di concreto, ma molto di magma, che scivola e si contorce e
si aggroviglia. Ma in quel magma, lo vado ripetendo da tempo, e ne sono
convinto, rispetto all'immobilismo allo stantio dei "centristi" , vedo nei
"sinistri" o in quel, appunto , magma vedo un rimettersi in gioco un
rimescolamento, un interrogarsi, un come dopo una partita a carte in cui tutte
le carte sono sul tavolo "arrovigliate" e ci sono due o tre giocatori che
cercano di raccoglierle, di aggiustarle, di rimescolarle per poter giocare
un'altra partita. Bene io la vedo così nei "sinistri". Oggi ho fatto un lungo
giro, prima fuori all'assemblea dei "delegati" ( sic) del PD a parlar con la
gente che era li in pellegrinaggio come alla madonna di Fatima, sperando in un
miracolo, erano in attesa che qualcuno uscisse a dire "si è sciolto il sangue di
San Gennaro" "MIracolo, miracolo. Le anime erano in pena Poi invece a Piazza
Farnese, le anime erano inquiete, preoccupate, figli di "NN" , senza padri e
senza madri,figli di puttana, per essere irriverente, ma consapevoli di essere
forse l'ultima frontiera di un fronte "laico" a difesa della laicità di uno
stato sempre più "vaticanizzato", consapevoli che nessun apparato, nessun
partito li avrebbe difesi, ne rappresentati appieno. Lì dentro ho visto
rifondaioli, sinistri più o meno critici, radicali, e sinistri democratici, "tre
gattini", o cani sciolti, si sarebbe detto una volta, fare comunella, parlarsi
senza passione, senza foga, ma convinti e decisi insieme. Li in mezzo a quel
magma ho sentito la consapevolezza che i giochi erano finiti e che un'altra
partita o un altro gioco si sarebbe dovuto giocare, senza mazziere predefinito
però questa volta . Le carte le avrebbero dato loro. Quando comincerà questo
nuovo gioco??? Nessuno di loro lo sa. Sanno solo che sono pronti a giocare e a
rimettersi in gioco. La posta è altissima!! E quando il gioco si fa duro, si sa,
i duri incominciano a giocare