15 dicembre 2011

blitz notturno del premier



Credo che sia evidente a tutti ormai, anche a quelli che hanno la cacca agli occhi, e la vista annebbiata, che questo governo e il primo ministro sono sotto ricatto e dettatura del PDL. Bersani svolge la parte più ingrata, quello che rivendica questo governo e le sue misure ritenute necessarie, anche se avrebbe preferito poco poco piano piano qualche aggiustamento di "equità". Parola ormai diventata di moda come una icona, ma ormai priva di qualsiasi significato. Come il volto del CHE sulle magliette.
Non passa misure che non voglia il PDL.

La patrimoniale? , ma manco per niente!
La vendita delle frequenze televisive? Ma non se ne parla nemmeno!
La liberalizzazione delle professioni? Ma stiamo a scherzà?
L'ICI per gli immobili della Chiesa? Non capisco la richiesta!
L'aumento della tassazione per i capitali scudati? Ma è incostituzionale! ( ma solo se è superiore all'1,5 per cento )
L'accordo internazionale con la Svizzera per i capitali li depositati come hanno fatto Germania ed Inghilterra?
Ma è un problema sovranazionale!
Riduzione dei vitalizi e degli stipendi per i parlamentari? Ma questo è qualunquismo! ( per la verità questa è una risposta bypartisan)

Loro ( il governo e Monti) ci hanno provato, Alle richieste di Bersani hanno detto vedremo, ci lavoreremo. Poi , però, sono andati da Letta e da Berlusconi per concordare, e......e son tornati a mani vuote.

Per la verità non hanno chiuso le porte in faccia a Bersani., Hanno detto ci stiamo pensando, la materia è complessa, dobbiamo studiare, magari alla prossima manovra eh! Ora occorre questo antibiotico( altrimenti detta supposta) , poi vedremo!  Mica si può fare tutto e subito, In fondo sono solo poche settimane che siamo al governo!