20 aprile 2012

Non in mio nome!


La notizia
Def: Ponte Messina intervento in corso di approfondimento
 La realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina e' un intervento in corso di approfondimento. Lo si legge nella bozza dell'allegato infrastrutture al Def, in una tabella realizzata dal ministero delle Infrastrutture.


Ed è inoltre da ricordare che tutti i governanti da 15 anni( anche se le prime idee e finanziamenti sono del 1969)  a questa parte hanno approvato quel progetto che è progetto per il finanziamento mascherato di amici degli amici i quali, Lombardia, ma non solo docet,
ricambiano apertamente con cene , pranzi e viaggi all'insaputa dell'interessato. Persino Di Pietro , quando era ministro, non si è sottratto a questa pratica che è pratica di governo e non solo, rifinanziando quell'apparato.
Ora io , voglio credere nella buona fede , di allora e di oggi, anche di Di Pietro, ma in questo caso la cosa si fa ancora più terrificante.
Vuol dire che stante questo sistema di potere chiunque vada ad occupare quei posti di governo, sia belli sia brutti, tutti rientrano in questa logica a cui non ci si può sottrarre. E credo anche nella buona fede della Lega, nelle loro , anche se sbagliate, ma precise convinzioni, progetti che hanno fatto la loro fortuna elettorale.  Via la corruzione dalle istituzioni, Roma Ladrona.
Bene vedete oggi che cosa ne viene fuori. E voglio credere che loro allora non mentivano quando lanciavano quegli slogan.
Oggi tutti sperperavano, ne approfittavano, con i soldi pubblici ritenuti soldi propri, di cui una volta ricevuti ( e da loro stessi quantificati) ne possono fare quel che vogliono, anche buttarli , ha dichiarato Bossi. E non si tratta ora di ridurre quei contributi o di mettere maggiori controlli. Foss'anche un solo euro e foss'anche contributi privati per fini pubblici

Faccio un esempio

Prendiamole nomine degli enti statali o anche delle aziende municipalizzate o delle ASL. E' da tutti riconosciuto che il fatto che si facciano le nomine partitiche negli organi dirigenti sia uno scandalo , da tutti ritenuto, dagli stessi partiti,  una cosa che non si deve fare, però quando arriva il momento tutti a presentare la propria lista , con la scusa che se si è fuori gli altri decidono per te.
Ed è vero!
Se un grillino o un altro movimento che si presentasse con l'aria più limpida e candida, con le più belle intenzioni, foss'anche il Savonarola della politica, non lo facesse , resterebbero fuori dalla spartizione del potere( o dalle stanze delle decisioni e dell'indirizzo politico, cambia il vocabolario ma rimane la sostanza)  e avrebbero in mano un'arma spuntata. Infatti lo hanno capito e.... presentano o fanno nomi la dove si decidono di nomine , ma con l'etichetta del " Meritocrazia, capacità e professionalità per noi sono una priorità assoluta"

Non v'è scampo!

E' questa la ideologia che imperversa nel palazzo, e, io credo, chiunque vada nel palazzo, oggi, in questi palazzi ammorbati da quest'aria ne rimarrà intossicato.


Occorre una sterilizzazione, una derattizzazione, di quei luoghi. E le strade sono due.

O la rivolta con i forconi, ma la vedo dura di questi tempi in cui ci mancano persino i soldi per comprarli i forconi, o la astensione totale delle urne, un segnale forte e chiaro che di loro e delle loro istituzioni così malridotte noi non ci fidiamo, non vogliamo avere nulla a che fare . Tutti a casa e si ricominci daccapo Non è qualunquismo, non è antipolitica Anzi. E' esattamente voglia di Politica è voglia di partecipazione, è voglia a che i giochi siano puliti in modo da poter giocare senza trucchi e senza inganni.
Ma oggi non in nostro nome
.
--