14 agosto 2013

La parte sinistra del cervello


'papà non si passa col rosso', 'papà non si dicono parolacce', 'papà il fumo mi fa male', allora a qualcosa forse saremo serviti''. ''E' per questo - è l'appello di Lorenzin - che vi chiedo sostegno, dentro e fuori il Parlamento, per fare un piccolo passo avanti di civiltà, per aiutarci a perseguire uno degli obiettivi che mi stanno più a cuore, come donna e come ministro: la prevenzione. Perché la prevenzione, prima di essere un'analisi o una tac, è dentro di noi, nei nostri comportamenti, nel nostro stile di vita ''.
Questa è la massima preoccupazione del ministro della Salute Lorenzin. Che vuoi che siano le sale di pronto soccorso strapiene all'inverosimile, i letti negli ospedali che mancano e non solo quelli intesi come posti letti, ma proprio i letti fisici e anche le barelle, le ricette mediche che ormai costano più di ticket che di costo delle medicine prescritte, che è un tutto dire; che i medici di pronto soccorso, il massimo della professionalità, di esperienza, siano tutti precari a 800 euro al mese e che fanno turni massacranti; che il personale infermieristico e assistenziale siano ridotti all'osso; che i reparti degli ospedali vengono  chiusi per mancanza di personale; che centra tutto questo. Per il ministro della salute il massimo delle sue preoccupazioni e la lotta contro il fumo e la medaglietta da mettere sui cruscotti delle auto con l'effige della madonnina e con la scritta " Papà non correre"!
Un ritorno al passato come il grembiulino , il fiocchetto rosa per le femminucce e celeste i per maschietti, il più grave dei problemi della scuola per quell'altra santa donna ministro della Gelmini. Il voto in condotta , il voto di religione, i finanziamenti alle scuole private, pardon, del vaticano. E vogliamo parlare della Ministra la cui carriera da politica era stata tutta lastricata per l'esperienza come amante del Bocchino (Italo Bocchino inteso come politico ex An e poi ex FLI ora fa parte degli industriali editori del quotidiano L'Indipendente, inoltre è editore del Roma.)
O della Alice nel paese delle meraviglie , l'outsider, prezzemolino buona per ogni occasione, proposta per tutti le cariche elettive istituzionali, da sindaco di Roma, a governatrice del Lazio fino a presidente della repubblica; alfine c'è riuscita.
Sono profondamente addolorata per quanto sta avvenendo in Egitto e per la perdita di vite umane" Mi rivolgo a tutte le forze in campo affinché facciano tutto quanto in loro potere per fermare immediatamente la violenza ed evitare un bagno di sangue".
Ma sto parlando della Bonino. Continua a lanciare appelli inascoltati da tutti naturalmente. E chi potrà mai dare ascolto , solo ascolto ad una ministra di un paese che sta ancora discutendo se continuare a dare "agibilità politica" a un Pregiudicato e che ha votato in Parlamento per sapere se Ruby sia o no la nipote di Mubarak . L'ultimo suo appello l'ha rivolto , pensate un po, al presidente degli Stati Uniti per conoscere i fatti riguardanti Datagate
 
aspetto le date e le modalità di quello che ci è stato anticipato nella nota che diceva che il presidente e l'amministrazione Usa avrebbero dato tutti gli elementi sia per via diplomatica che attraverso gli stati membri"
Ma ancora " nessun chiarimento"

E non voglio soffermarmi sulla Ministra "Madonna lacrimevole" per carità di patria. Colei che se fossimo in un paese normale con un popolo che potesse far onore al nome si sarebbe docuta condannare per criminei contro l'umanità ( vogliamo parlare degli esodati?)
Ma veramente pensate che tutti questi politicanti ci credono veramente a quello che dicono o a quello che fanno e a quello che ci fanno credere?
Recitano ognuno la parte a loro assegnata. E alle donne , in particolare, il ruolo che sempre aspetta alle femmine nel nostro cattolicissimo paese.
La moglie, la mamma, l'amante, la sorella, la sposa. Insomma. La parte sinistra del cervello creatività,sensibilità.. tutto cuore e tutto amore.