16 novembre 2013

La bolletta dell'acqua sarà calcolata in base al reddito



Cdm, approva il decreto ambiente che  diventa "l'agenda verde" del governo..Ora per quanta fantasia uno ci può mettere il verde col far pagare l'acqua in base al reddito proprio che "c'azzecca?"
Ma al di là di questi sproloqui uno , ingenuo, dice: "Ah finalmente anche i ricchi che "scalacquano" dovranno pagare i loro consumi in base alla ricchezza. E basta con queste imposte indirette uguale per tutti. I ricchi che non stanno a badare al consumo dell'acqua è giusto che pagano di più! La bolletta farà in base alla dichiarazione dei redditi presentato".

Poi si legge un'altra notizia è questa non certo viziata da ideologismo perché proveniente da fonti autorevoli. I lavoratori dipendenti dichiarano un reddito superiore alle altre categorie. O meglio. Gli altri lavoratori e professionisti, imprenditori e via dicendo dichiarano meno dei lavoratori dipendenti.

Quindi è giusto che i lavoratori dipendenti paghino la bolletta dell'acqua in maniera maggiore rispetto al suo dentista, all'orefice, al notaio avvocato ecc ecc .
Ma in questo ragionamento c'è qualcosa che stona! Non è che il governo ha escogitato un'altro meccanismo per spillare soldi sempre agli stessi?
Mah! Il dubbio è forte!