9 novembre 2014

Mille fiori per Stefano Cucchi


Piazza Indipendenza. Luogo simbolo per ricordare le violenze delle forze di polizia. Qui c'è il CSM che avrebbe dovuto aprire una inchiesta per conoscere le inefficienze , per lo meno, del PM. E in questa piazza pochi giorni fa si è adempiuto ad un altro scelpio di democrazia . Sono stati caricati e picchiati dei disarmati, a volto scoperto, senza caschi e senza bombe carta, operai che chiedevano solo Lavoro. Qui si è consumato un'altra menzogna di Stato. Non mille , ma decine di migliaia ieri sera erano le candele accese per Stefano, per chiedere giustizia e verità nascosta e mistificata da mille non so, non ricordo, " a mia insaputa" Uno Stato che avrebbe docuto proteggere e difendere il buono stato di un cittadino in sua custodia c'è la restituito morto e torturato. Non vogliamo vendetta per i colpevoli materiali. Ma almeno che lo Stato ammetta che non è capace di difendere i propri cittadini! Che non è uno Stato di tutti