13 marzo 2015

Dell'assoluzione non me ne può fregar de meno!


Della condanna prima e dell'assoluzione oggi di Berlusconi non me ne può fregar de meno. E sono stufo di sentir parlare di sentenze, di tecnicismi da giuristi sofisticati e di filosofia del diritto.
Non sono un magistrato ne un operatore della giustizia. 
Io invece guardo agli avvenimenti con l'occhio politico e do giudizi politici.
Intanto stabiliamo alcune verità . 


  • Nella casa di Berlusconi si era dediti alla prostituzione? SI
  • Vi era induzione alla prostituzione, visto che sia Tarantini che la Minetti procacciavano le "donnine" e le portavano a casa Berlusconi? SI
  • Ruby era una puttana minorenne? Si
  • L'ex presidente del consiglio ha telefonato al questurino capo gabinetto della Questura di Milano inducendolo ai suoi desiderata E questi ha bypassato il parere vincolante del giudice dei minori e non vedeva l'ora di sbolognarsi della patata bollente che gli era capitata fra capo e collo, favorendo cosi il volere dell'ex presidente del Consiglio? Si ( si pensi solo che il più potente uomo del mondo , l'ex presidente degli USA è stato cacciato solo per essersi fatto fate un pompino dalla sua amante)

  • Nella casa di Berlusconi le "olgiatine" oltre a percepire lauti compensi in Euro o regali come case ed auto venivano reclutate per essere assunte non solo in Mediaset, ma anche nella TV pubblica Rai, non solo, ma operando una sorte di reclutamento per il Parlamento e istituzioni locali ? Si 
  • Tutte queste sono solo illazioni di qualche giornalista a lui avverso o sono fatti accertati nelle aule di tribunale e persino ammesse dalla parte difensiva? Si
E si potrebbe continuare , ma credo che questi pochi punti siano sufficienti per poter arrivare ad alcune considerazioni. 
 Il quadro è quindi questo. Che tutto questo rappresenti per la giustizia italiana un reato o meno si capisce da soli che non ha la benché minima importanza.
Quello che interessa è il dato politico e quindi il quadro della situazione politica in mano a personaggi, e non è l'unico, forse il più mediatico , ma non isolato, di commistione e di degrado delle istituzioni. Ma il dato ancor più eclatante è la reazione , da tifoseria , degli italiani, questa volta presa nella loro generalità. O da " la politica è fatta cosi!" 

Conferma , che più che un popolo, con una dignità, un senso del limite al degrado sociale, una cultura mediana per cui ci dovrebbe far dire "Ora basta",  siamo meno di una espressione sociale, una moltitudini di singolarità isolate , a meno di qualche isola di comunità ( vedi i comitati per il No TAV, quelli per il diritto alla casa, l'acqua pubblica, etc etc) il resto è appiattita nella propria singolarità e asocialità, egoismo ed egocentrismo. Che vuoi che faccia una sentenza in più o una in meno?