13 novembre 2015

La morte della Democrazia parlamentare in numeri



Il governo Renzi ha collezionato 67 leggi approvate.
Su 30 ha chiesto la fiducia con una percentuale del 44,78% secondo solo a Monti.
27 sono i decreti .
Fatto cento le leggi approvate 17,90% sono su iniziativa del Parlamento 82,10% quelle de governo.

A dimostrazione che il Parlamento conta sempre meno, e serve solo come firma notarile ai voleri dell'esecutivo.
Basta ricordare dello spregio che si ha dei parlamentari che su

10015 interrogazioni presentate, il governo ha risposto solo a 2476 con una percentuale del 24,72%. Record negativo in assoluto.

Ma di cosa si è occupato il Governo Renzi. Quali le priorità? Ecco la classifica ( tra parentesi le priorità del Governo Letta Per dire che cambiano i primi attori , ma il copione è il medesimo


1. Ordinamento dello Stato (=)
2. Lavoro (+5)
3. Economia (-1)
4. Enti Locali (-1)
5. Imprese (+3)
6. Diritto (+4)
7. Tasse e imposte (-2)
8. Giustizia (+8)
9. Politica estera (new entry)
10. Edilizia (-1)
11. Ambiente (+4)
12. Evasione ed elusione fiscale (new entry)
13. Trattati e accordi internazionali (new entry)
14. Riforme istituzionali e costituzionali (new entry)
15. Salute (-1)
16. Cooperazione internazionale (new entry)
17. Diritto penale (+3)
18. Unione europea (-5) Tutto questo per dare dei numeri

I dati sono presi da OpenPolis