5 febbraio 2016

Ecco la politica del Lavoro in Italia


Unicredit, accordo per 2.700 uscite volontarie. Nel piano 700 assunzioni
Ecco come si crea lavoro e sviluppo in Italia.
L'Unicredit è in forte sofferenza per i forzieri pieni di titoli monnezza che non sono esigibili e prestiti fatti a chi non aveva le caratteristiche idonee e garanzie per la restituzione. Quindi piano di risanamento e coerentemente , appunto, 2700 licenziamenti, ma tutte le uscite saranno volontarie e incentivate, e verranno fatte attraverso il fondo di solidarietà. Quindi con il finanziamento pubblico.
Contemporaneamente però assumeranno 700 nuovi lavoratori con il Jobs Act usufruendo di ben 5 600 000 di euro per 3 anni e sgravi fiscali.

Naturalmente in accordo con tutti i sindacati.

A parte il notevole vantaggio economico che riempiranno le casse della Banca e svuoterà gli uffici, qualcuno , ingenuamente , si potrebbe chiedere, ma perché? non ne potrei licenziare solo 2000 visto che ne dovrò assumere 700 di nuovi.
Intanto ci sono gli oltre 5 milioni di euro per tre anni che si incassano con le nuove assunzioni, senza contare degli sgravi contributivi , senza contare che si assumono giovani e che fra meno di tre anni potranno essere licenziare senza impicci.
Ma sopratutto perché ci si libera di 2700 anziani, non licenziabili facilmente, magari rompicoglioni e utilizzando il fondo di solidarietà.

Questo è il mercato bellezza!
Questa è la politica del lavoro del governo Renzi