12 aprile 2016

Può anche succedere che.....


In un mercato di Ostia, tra un fruttarolo e un pescivendolo, ci sono due capanni dove ognuno porta dei libri o li prende. Accanto ci sono due panchine e chiunque può prendere un libro leggerlo e poi riporlo.
La cosa sorprendente non è il fatto che vi siano in un luogo impensabile, due librerie, ma il fatto che accanto a bancarelle dove avviene lo scambio merce/danaro, qui tutto è gratis.
NON SI PAGA NIENTE! 
Non è baratto, non è un prendere per avere, ma solo un prendere e un dare senza nulla in cambio. Un prendere e un dare per il piacere.

Non c'è nessuno che sorveglia, che vigila, che controlla. Tutto è libero e i libri vanno e vengono con regolarità in un flusso continuo

Assurdo vero?