29 agosto 2016

evento naturale e catastrofe umana


Il senso di come un evento "naturale" diventa catastrofico sta nel constatare come tutti gli edifici pubblici di Amatrice, ma non solo, siano crollati.
Cosa c'è dipiù catastrofico se le scuole, il comune, gli ospedali, le caserma di polizia e carabinieri luoghi preposti alla prima accoglienza, al rifugio per i cittadini, crollano per primi? Sono in questi luoghi che gli esperti di terremoti, quegli abitanti che convivono con il pericolo , trovano i primi aiuti, il primo soccorso, il primo tetto sulla testa.
Sono questi luoghi il simbolo e il senso della costruzione antisismica l'efficienza della tecnologia ingegneristica. A San Francisco dove aspettano il "big one" costruiscono i ponti , anche quelli minori, e gli edifici pubblici con un sistema brevettato dagli italiani . Gli apparecchi di appoggio in neoprene armato o in acciaio-teflon, dispositivi oleodinamici per dissipare energia e assorbire le forze di frenatura. In Italia a parte qualche edificio risalente ai primi anni 70. tutti gli edifici anche in zona sismica sono costruiti sulla sabbia e con la sabbia.


Quando vi parlano di "catastrofe naturale", vi stanno ingannando.
L'evento è naturale ma è l'uomo che lo rende "catastrofico"