21 settembre 2016

Cambia scena, si alza il sipario



Ancora una volta , a totale beneficio di chi ancora ha il prosciutto davanti agli occhi i partiti in Parlamento stanno a giocà . Rumoreggiono, scorreggiono e cambiano scene in questo teatrino per distrarre il pubblico spettatote pagante. Per non rendere lo spettacolo troppo noioso e persino credibile.
Viene presentato alle Camere una mozione di SI , insieme ad una della maggioranza e contemporaneamente una proposta del M5S. Tutte per rimescolare le carte di una legge che ormai è stata approvata a stragrante maggioranza appena qalche mese fa e che ora è diventata senza neppure essere stata messa alla prova, ormai obsoleta. Nessuno la vuole più, e tutti la vorrebbero cambiare disegnandola a secondo della propria corporatura.
Ma il bello è che tutto questo movimento non porta a nulla. E' solo un gioco, al massimo per contarsi e vedere chi sono i giocatori e quali le squadre.


E come in un vecchio film wester proiettato in una vecchia sala di quarta categoria gli spettatori partecipano attivamente allo spettacolo e urlano quando arrivano gli indiani e applaudono quando arrivano i cow boy scambiandosi i ruoli a secondo per chi si tifa. Si arriva persino a buttare oggetti verso il lenziuolo bianco contro il cattivo.
Non serve a nulla!
E' solo una luce colorata che si proietta su un foglio bianco. Tutto è ormai deciso è sta nei fotogrammi di una vecchia pellicola che scorrono veloci dal retro attraverso un foro luminoso!