26 settembre 2016

Il sonno della Ragione!

La libertà di stampa per il Nuovo che Avanza nel Vecchio significa aggressione, violenze ai giornalisti che saranno pure pennivendoli del potere, ma che come tali sono anche loro pennivendoli.
Ma per il NCAV ( il Nuovo che Avanza nel Vecchio) si doveva tacere la notizia che Raffaele Marra, che Virginia Raggi ha scelto come fidato consigliere nel passato lo era stato di Gianni Alemanno e Renata Polverini e che da dirigente comunale ha fatto affari con Scarpellini, noto palazzinaro romano che proprio il Movimento 5 stelle ha osteggiato e censurato all’inizio della legislatura parlamentare, in quanto proprietario di alcuni immobili affittati a caro prezzo dalla Camera dei deputati.

"Tutta la mia solidarietà ai cronisti e agli operatori aggrediti. L’odio non deve far parte del dna del Movimento 5 stelle», dice persino il deputato Roberto Fico, membro del direttorio 5 stelle: «Fuori i violenti dal Movimento». Ma è evidente che le parole di Fico sono legate al suo ruolo istituzionale, che di fatto lo obbliga, presidente della commissione parlamentare di vigilanza, a difender il ruolo dell’informazione.

Quando si arriva a questi episodi e senza giustificazioni , ormai la diga ha tracimato. Ho l'impressione che si sia arrivati alla "distruzione della ragione."