26 settembre 2016

L'un o l'altro per me pari non sono!

Le Olimpiadi per la Raggi sarebbero stato un'occasione per la cementificazione e un viatico per il magna magna. Con la scusa dei giochi.
Vero!

Per lo Stadio di Tor di Valle, invece il milione e mezzo di metri cubi di cemento, (Antonio Cederna avrebbe detto ’12 hotel Hilton di Monte Mario), 35 ettari di terreno di zona archeologica ( accanto al parco di Ostia Antica) e a rischio idrogeologico ( accanto al Tevere e zona paludosa) è tutto sotto controllo per la trasparenza e la regolarità.
Il rischio qui non c'è!

Una scelta a cui i consiglieri del M5S si erano opposti (con "efficace violenza " si leggeva sul blog di Grillo) nel passato consiglio comunale

Ma cosa gli avrà fatto cambiare pensiero ai pentastellati  , se per quel quel progetto nulla è cambiato?

Come mai l'attuale assessore all'urbanistica il noto e famoso architetto Berdini strenuamente oppositore e contrario al progetto , oggi dopo un timido NI ,"Non ne so nulla - aveva risposto Berdini - Devo guardare le carte" oggi si è azzittito?

Intanto è già aperto un fascicolo dalla Procura per i passaggi poco chiari per la compravendita dei terreni con il rinvio a giudizio degli amministratori di Ippodromo Tor di Valle srl, con l'accusa di aver messo in atto una "manovra artificiosa" per far rientrare il terreno di Tor di Valle "libero da gravami" e pronto per essere venduto al palazzinaro Luca Parnasi. socio in affari con lo studio Sammarco (ancora lui) e amico/camerata di Storace uomo di punta della destra clerico fascista di Roma
Ipotesi di magna magna già sono in essere, dunque!
Come mai per i giochi, giustamente, erano sotto accusa la cementificazione selvaggia e gli intrallazzi del palazzinaro Caltagirone si dice NO e invece per l'altrettanto sicura cementificazione selvaggia e il magna magna dell'altrettanto palazzinaro Parnasi e nonostante una selvaggia opposizione nel precedente consiglio comunale si dice SI?


Mah! misteri della fede!