7 dicembre 2016

La sovranità appartiene al...... popolo?

L'attacco ai diritti sanciti dalla Costituzione, solo formalmente salvata dal NO, non si ferma, anzi prende vigore.
Non ce ne può fregar de meno è stata la risposta
La Commissione di Garanzia ha convocato i sindacati Scuola mettendo sul tavolo una proposta: rendere obbligatoria la dichiarazione di adesione o non allo sciopero.
Chi sciopera lo deve dichiarare anticipatamente.
La risposta del sindacato è interlocutoria.
Negli anni passati il diritto allo sciopero del personale scolastico è stato oggetto di gravi menomazioni.

  • Prima di dichiarare sciopero vi è tentativo di conciliazione che è una burla perché l’amministrazione statale non si presenta mai; 
  • Occorrono quindici giorni di preavviso prima di scendere in sciopero; 
  • Ci deve essere un intervallo tra uno sciopero e l’altro; 
  • Non si possono fare più di un giorno la prima volta e due giorni la seconda; 
  • Non è possibile fare più di dodici giorni l’anno per le superiori e otto per le primarie.

Ed ora la ciliegina che occorre prenotarsi e firmare per poter scioperare.. Non si sa quale sanzione è prevista per chi non rispetta la decisione preventiva.