14 giugno 2017

Assuefazione e rassegnazione

formiche al San Paolo!

Ora è chiaro che qui siamo ad un estremo( mica tanto poi!)
Ma chiunque è stato ricoverato in qualsiasi ospedale da Firenze in giù, maggiormente, si è accorto che la pulizia e l'igiene sono elementi sempre più rari. Non ci sono soldi e gli addetti alla pulizia se prima operavano due volte al giorno da qualche tempo vanno una volta alla settimana. Quei pochi che ci sono vanno poi in mazzette e corruzione nelle forniture
E' un dato di fatto! E mille indagini e rapporti anche europei lo hanno certificato!
Ora la Lorenzin dice che è un "fatto indegno" quello di Napoli e De Luca se la prende con non ben specificati associazioni di handicappati, "Sanità inquinata da camorristi e affaristi” e persino il direttore sanitario cade dal pero!!!! E anche lui imputa la responsabilità ad altri non ben identificati. Il meglio è ormai un mantra " A mia insaputa" 


E tutti , ma proprio tutti ora , si danno da fare per aprire inchieste, "ci stiamo attivando" , "provvederemo" "Faremo" "diremo" Tutto al futuro e nessuno parla del passato!


Dov'erano loro 5 anni fa? due anni fa? Un anno fa?
Di certo quel degrado non è cosa di ieri, e nemmeno dell'altro ieri, E certo ci saranno anche responsabilità oggettive e soggettive. Ma nessuno parla che manca personale, mancano fondi, Parlano tutti con lingua biforcuta!

Se fossimo un popolo e non delle popolazioni italiche, se fossimo un paese normale, si dovrebbe intanto far pagare penalmente i responsabili politici, la catena di comando dal vertice fino al medico, agli infermieri che vedevano e non hanno denunciato


Fatti di questo peso , che sono quasi la normalità , dovrebbe far scattare i moti rivoluzionari del'48
E invece ci scivola addosso.
Ci meritiamo di peggio!