27 luglio 2017

Sempre tutti pronti, quando si tratta di metterla all'ortolano!

Ormai è chiaro!
Il crac di Atac, i mezzi che sono obsoleti senza manutenzione e il buco di bilancio finalmente hanno un colpevole con nome e cognome. Si chiamano sindacati ( fin qui ci può anche stare parlando di sindacalisti) ,ma sopratutto i dipendenti, fra assenteisti e "faccanzisti" e senza voglia di lavorare e pure assenteisti!!!

Prendi ad esempio i 1700 operai addetti alla manutenzione. Stanno li senza fare nulla con la scusa che non hanno i pezzi di ricambio.

O il personale viaggiante i quasi 7000 che si fermano e smettono di lavorare con la scusa che hanno il mezzo guasto o che prende fuoco, o che perde pezzi cammin facendo e sospendono persino il servizio.

Naturalmente degli oltre 3000 impiegati a vario titolo , molti di loro assunti per chiamata diretta dai politici e che rappresentano un terzo del totale del personale di ATAC (che per una azienda che ha come mission far circolare i mezzi è una assurdità. Una singolarità nel mondo) non se ne parla

E che dire degli investimenti fatti in questi anni? Filobus acquistati senza che ancora era stata costruita l'infrastruttura con relativa tangente da 600 mila eur

O i bus autosnodati ( 750mila euro cadauno) da 18 metri acquistati per circolare nel centro storico di Roma?

E che dire della fornitura di gomme altre 800 mila eur comprate e poi risultate non idonee per in mezzi in dotazione?

E della truffa dei biglietti fasulli ( oltre 2000 mila biglietti taroccati e solo quelli scovati dalla GdF dopo una perquisizione ) che ha fruttato per anni il finanziamento a tutti i partiti, e l'ammanco per le casse ATAC?

Tutti questo viene messo a tacere.
Basta prendersela con l'autista che ha il grave delitto di mangiare un panino,, mentre le porte della metro si erano inceppate, gli allarmi in cabina non erano scattati e che i freni d'emergenza non funzionavano. Basta prendersela con i dipendenti e si trovano subito le trombe a strombazzare!
 Tutti d'accordo!!!